Ferrari F2012 a Jerez per i primi test ufficiali di Formula 1

La nuova monoposto di Maranello affidata a Fernando Alonso e Felipe Massa è arrivata al circuito di Jerez dove da martedì 7 febbraio si svolgono i primi test ufficiali di F1

Ferrari F2012: direzione Jerez
La nuova monoposto di Maranello è stata presentata in diretta online sul sito ferrarif1.com registrando un successone di pubblico. Lo stesso che la Scuderia Ferrari si augura nel nuovo campionato del mondo di Formula 1. Il via è fissato con la prima gara, il GP di Australia a Melbourne il 16 marzo prossimo. Ma il primo appuntamento ufficiale sono i test in programma per tutte le scuderie a Jerez de la Frontera, da martedì 7 febbraio.
Così, subito dopo la sua presentazione, la Ferrari F2012 è stata imballata a dovere, caricata su un trasporto veloce e spedita alla volta di Jerez: lunga la strada da percorrere, visto che sono quasi duemila e duecento i chilometri che separano Maranello dalla cittadina spagnola dell’Andalusia, dove ad attenderla all’arrivo, c’erano già alcuni componenti della squadra mentre il grosso è partito domenica mattina da Bologna.

I commenti di Luca Cordero di Montezemolo sulla Ferrari F2012
“È molto brutta ma molto innovativa. Spero soprattutto sia vincente. Ai piloti dico di andare forte, senza pensare se la monoposto sia bella o brutta”. Sono stata queste le parole usate dal presidente Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, per descrivere la Ferrari F2012.
Per lui (come per i ferraristi di tutto il mondo) l’importante non è com’è la F2012 ma quanto va. “Questa bocca mi ha fatto pensare ad una grande balena. Dietro c’è ricerca e innovazione, con la voglia di fare qualcosa di rischioso sento la responsabilità di vincere e la devono sentire i miei uomini – ha aggiunto Montezemolo ai microfoni di Sky Sport24 – Abbiamo vinto moltissimo, spesso quando abbiamo perso lo abbiamo fatto all’ultima gara. Dal 1997 a oggi, ad eccezione di 2 stagioni abbiamo vinto il Mondiale o lo abbiamo perso all’ultima gara. Non dico che vorrei vincere con grande anticipo come è successo nel 2004, ma almeno con 2-3 gare di margine. Ogni presentazione è un’emozione diversa, è normale che ci sia ansia. Bisogna aspettare la prima gara, non voglio nemmeno pensare all’idea di inseguire. Ho chiesto alla squadra di pensare anche ai dettagli della preparazione: spero che questo grande lavoro possa essere premiato”.
Rilasciando un video messaggio, Montezemolo ha voluto lo stesso essere presente il giorno del lancio dela Ferrari 2012. “Siamo di fronte a una stagione molto importante – comincia il presidente della Ferrari – in cui la Ferrari vuole tornare a vincere, vuole tornare a essere nella condizione di non perdere il Mondiale all’ultima gara come successo due anni fa e che è ancora un pelo sullo stomaco enorme. La Ferrari vuole tornare a far bene e abbiamo tutto per riuscirci.
È una presentazione un po’ particolare, imposta dalla neve, ma spero che ci porti fortuna. Ferrari mi raccontò che quando nacque era una giornata di talmente neve che la madre non riuscì ad andare in Comune per registrare la nascita. Spero allora che la neve continui a portarci fortuna”
.
Infine, esorta i due piloti in vista del campionato del mondo di Formula 1: “Fernando ha fatto un anno straordinario, è convinto di ripetersi e noi vogliamo mettergli a disposizione un’auto più competitiva. Per quanto riguarda Felipe, lo sa lui come lo sappiamo noi che deve riscattarsi dopo una stagione non positiva, ha tutto per farlo e sono convinto che tornerà il Massa che conosciamo. Certe caratteristiche della macchina e delle gomme favoriranno il suo tipo di guida, lo stiamo mettendo nelle condizioni di fare bene”.

Fernando Alonso e Felipe Massa sulla Ferrari F2012
Nonostante abbia affermato al Wroom 2012 che non si sente obbligato a vincere, Fernando Alonso rimane il pilota incaricato di conquistare il titolo di campione del mondo di Formula 1 2012 nonché, insieme al compagno Felipe Massa, di riportare il mondiale costruttori a Maranello.
“Macchina molto diversa, comincio il mio terzo anno con la stessa determinazione di far bene, speriamo di essere sempre vincenti e sul podio – afferma il pilota asturiano – Ora tutti uniti nei test di Jerez. Ai tifosi dico che lotteremo per il titolo, serve un lavoro intenso, dovremo essere uniti e determinati, ma questra è la bellezza e la responsabilità di guidare una Ferrari”.
Per Felipe Massa invece è già arrivato il richiamo di Montezemolo: l’obbligo è quello di riscattare l’anonima annata precedente e contribuire a portare punti in ottica di squadra (e per la conferma del sedile per il 2013). “È molto aggressiva, l’abbiamo cambiata molto come idea, c’è molto da crescere, sono fiducioso che possiamo avere una stagione competitiva dall’inizio alla fine – dice il pilota brasiliano parlando della F2012 – Ora i test e il lavoro di sviluppo, speriamo di avere la rossa lì davanti. Un anno speciale per me? Per me e per tutta la squadra. Vogliamo tornare a lottare per il campionato, sono fiducioso e questo è l’obiettivo di tutti i tifosi. Io ho tanta voglia dentro per iniziare bene e finire anche meglio”.
Per il team principal della Scuderia Ferrari, Stefano Domenicali, l’auspicio è che la Ferrari F2012 sia “subito competitiva e vincente. L’orgoglio di far parte di una realtà unica, che trae ispirazione dal proprio passato e guarda al futuro. Dietro la F2012 ci sono state scelte difficili, che rappresentano però il nostro modo di guardare avanti. Dal punto di vista tecnico ci sono tante novità, sia a livello meccanico che di forme, abbiamo voluto una discontinuità e speriamo che ci porti le prestazioni che noi tutti vogliamo. Abbiamo solo 12 giorni per provare la macchina, per testarne le caratteristiche, l’affidabilità, per provare i nuovi pneumatici”.
Parlando dei piloti che porteranno in pista la F2012, Domenicali parla così: “Felipe ha ormai tagliato il traguardo delle 10 stagioni in F.1, sempre col motore Ferrari – ricorda Domenicali – È un grandissimo talento e sono convinto che quest’anno, dopo una stagione difficile, dimostrerà il suo valore, per se stesso e per metterlo a disposizione della squadra. Fernando è reduce da una stagione straordinaria e proprio nel momento più difficile della scorsa stagione ha investito su di noi prolungando il contratto. Per noi è un ulteriore segno di responsabilità che sentiamo a tutti i livelli. Adesso basta parlare, dobbiamo andare in pista, partire per Jerez e speriamo di trovarci qui, a fine stagione, con delle belle sensazioni”.

Tag:,
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE