Formula 1, Gp della Cina 2012: la pagella di Infomotori

A motori spenti. Ecco i voti che Infomotori dà ai protagonisti della Formula1 2012. Schumacher, Alonso, Rosberg, McLaren, Mercedes, organizzatori, nessuno si salva dai nostri giudizi...

E tre. Terza gara del mondiale F1 e terzo pilota che vince. Anzi, stavolta arriva davanti a tutti uno che non ci era mai riuscito prima, entrando nella storia insieme alla sua vettura visto che la Mercedes non faceva brillare la sua stella a tre punte dal gradino più alto del podio dal lontano 1955, quando a portare alla vittoria la freccia d’argento è stato un certo Manuel Fangio… Per il resto una gara emozionante, con tanti sorpassi, peccato che le Ferrari intanto lottavano con Maldonado e Perez per la decima posizione (almeno il migliore dei due, e abbiamo detto tutto).
Ci piacerebbe sapere invece come farà a adormire il meccanico che ha sbagliato ad avvitare il bullone dell’anteriore destro di Schumacher…
Nico Rosberg, voto: 10 e lode
Mentre tutti puntavano su MichaelSchumacher ecco il tedesco che non ti aspetti, che con una gara esemplare riporta la Mercedes sul gradino più alto del podio per la prima volta dal suo ritorno alle corse. Conquista la pole con un tempo strepitoso, parte alla grande e resta davanti a tutti anche grazie alla sosta prolungata ai box di Jenson Button, che però non toglie niente all’impresa del tedeschino. Storico.
Mercedes, voto: 10
Sia come scuderia che come motori. Dopo due gare in cui hanno totalizzato punti 1 per problemi di affidabilità e di gomme arrivano alla fine senza problemi (almeno uno dei due) e vincono facendo un pit stop in meno e attuando una strategia pericolosa ma vincente. Come motori che dire, tre su tre a podio non è malaccio. Nel Cda della casa di Stoccarda ci saranno ancora voci contrarie all’impegno in Formula 1?. Imprendibile
McLaren, voto: 9
In testa al campionato piloti e costruttori, perennemente a podio, unico neo la sosta ai box di Jenson Button durata il doppio del solito (più di nove secondi) proprio nella fase cruciale della gara. In ogni caso sono le vetture più costanti del lotto e se Hamilton non fosse stato retrocesso in griglia per aver sostituito il cambio la MErcedes molto probabilmente avrebbe dovuto rimandare i festeggiamenti. Concreti.
Lewis Hamilton, voto: 9
Ottiene il secondo tempo in prova ma viene costretto a partire dalla settima posizione per un regolamento piuttosto discutibile. Nel corso della gara non si fa notare più di tanto, ma alla fine i sorpassi più spettacolari sono i suoi, contando anche quello su Raikkonen nella corsia box! Senza mai arrivare primo è ora leader del mondiale, se comincia a vincere per gli altri diventa difficile, molto difficile. Concreto.
Sebastian Vettel, voto: 8
Parte undicesimo, si trova male nel traffico e scivola fino alla quattordiccesima posizione. Poi cambia gomme e comincia a guidare come sa. Alla fine deve arrendersi prima ad Hamilton e poi al suo compagno di squadra Webber, ma visti i presupposti il quinto posto di oggi ha quasi del miracoloso. Lottatore.
Sauber-Ferrari, voto: 7
Con il motore Ferrari riesce a fare molto meglio della rossa di Maranello in prova e combatte praticamente ad armi pari in gara arrivando tra Alonso e Massa. Se la sqaudra avesse saputo mettere a punto una strategia migliore e i piloti non si accapigliassero tra di loro (a momenti si buttano fuori a vicenda in pieno rettilineo) i risultati sarebbero ancora migliori. Incostanti.
Kimi Raikkonen, voto: 6
Fa bene quasi tutto, lotta con i primi e riesce a far funzionare la sua Lotus-Renault molto meglio del suo giovane compagno di squadra. A pochi giri dalla fine viene passato, fa una serie di errori e finisce dodicesimo in un amen. Peccato perché poteva portare a casa molto di più, la sufficienza è sulla fiducia. Migliorabile.
Fernando Alonso, voto: 5
Parte nono, finisce nono. Da lui ci si aspetta qualcosa in più. A onor del vero qualcosa di buono nel corso della gara lo ha fatto vedere, ma faticare tra Maldonado e Perez per la decima posizione è veramente disarmante. La macchina sta facendo qualche passo avanti, ma complice una strategia poco convincente oggi non è andata come poteva. Snervante.
Felipe Massa, voto: 4
Parte dodicesimo di fianco a Vettel, solo che l’altro arriva quinto con i primi e lui arriva tredicesimo. Terzo gran premio, zero punti. Eppure a fine gara si dice soddisfatto dei miglioramenti… e non scherzava! Imbarazzante.
Meccanico Mercedes, voto: 2
Schumacher fa buon viso a cattivo gioco, ma ci immaginiamo che il meccanico responsabile del suo stop per punizione verrà fatto tornare a piedi dalla Cina portando in spalla la ruota incriminata. Cose che succedono nelle gare, ha detto il campione tedesco. Però non fanno piacere, aggiungiamo noi. Agghiacciante.

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/motorsport/formula-1-gp-della-cina-2012-la-pagella-di-infomot_53134/