Mercedes SLS AMG e C 63 AMG Station Wagon auto ufficiali F1 2012

Mercedes-AMG si conferma protagonista anche nella stagione 2012 di Formula 1 che ha visto il debutto della nuova scuderia Mercedes Petronas, ma anche il ritorno della F1 Safety Car ufficiale e della F1 Medical Car ufficiale

Mercedes-AMG. SLS AMG e C 63 ​​AMG Station Wagon assicurano la massima sicurezza in pista, in situazioni di emergenza
Il modello Ali di gabbiano, con le caratteristiche luci sul tetto e i loghi FIA F1 sulla carrozzeria in alluminio, è dal 2010 Safety Car ufficiale del Mondiale di Formula 1. Non appena la direzione di gara ritiene a rischio la sicurezza in pista, fa uscire la Mercedes SLS 63 AMG “Condizioni atmosferiche avverse o incidenti sono i principali motivi che giustificano l’utilizzo della Safety Car – sottolinea Bernd Mayländer, pilota ufficiale della F1 Safety Car – Rimaniamo in attesa ai box, pronti a ricevere l’ordine via radio di uscire in pista per garantire la sicurezza sull’intero circuito fino a quando la situazione di pericolo è stata risolta”.

Bernd Mayländer alla guida della F1 Safety Car ufficiale dal 2000
La FIA (Fédération Internationale de l’Automobile) ha affidato il compito di guidare la Safety Car al quarantenne pilota Bernd Mayländer, dal 2000. Quando il calendario di Formula 1 lo consente, Mayländer lavora anche come istruttore per l’AMG Driving Academy e partecipa agli eventi speciali organizzati da quest’ultima in qualità di ambasciatore del marchio Mercedes-Benz. Il copilota di Mayländer è Pete Tibbetts (45 anni, dalla Gran Bretagna), membro della FIA, in costante contatto radio con la direzione di gara. La SLS AMG F1 Safety Car viene utilizzata per tutto il fine settimana dei GP e in gran parte delle gare di contorno quali Serie GP2 e GP3 e Porsche Supercup.
Un cambiamento significativo nella stagione 2012 coinvolge le vetture doppiate durante l’intervento della Safety Car: da questa stagione è infatti consentito superare quest’ultima dopo che la direzione di gara avrà inviato un apposito segnale. Permettendo il sorpasso, verrà ripristinato l’ordine naturale delle vetture in gara, consentendo così, una volta superata l’emergenza, una ripresa più equa della competizione.

12 interventi della Safety Car nella stagione di Formula 1 2011
Nella stagione 2011 di F1, la SLS AMG F1 Safety Car ufficiale è stata utilizzata dodici volte, coprendo una distanza complessiva di 284,3 chilometri. Al Gran Premio del Canada nel giugno 2011, vi sono stati non meno di cinque interventi della Safety Car a causa di forte pioggia e incidenti. SLS AMG ha percorso qualcosa come 32 giri, o 139,6 km, del Circuito intitolato a Gilles Villeneuve – un record nella storia della Formula 1. Al Gran Premio di Monaco si sono registrati due interventi della Safety Car, mentre durante i Gran Premi di Belgio, Italia, Singapore, Giappone e Corea si è assistito ad un solo intervento della Safety Car. Il record assoluto di impiego della Safety Car in una stagione è di 21 interventi, una cifra che è stata raggiunta nel 2010. La distanza totale percorsa dalla vettura durante quella stagione è stata di 452,3 km.

Tecnologie mutuate dalla SLS AMG di serie
Nel corso degli ultimi anni, SLS AMG ha dimostrato di essere una Safety Car ideale. “Basso peso a vuoto, baricentro basso ed equilibrata distribuzione dei pesi uniti ad un potente motore V8 AMG e cambio a doppia frizione in configurazione transaxle. Per me, – ha dichiarato Bernd Mayländer – come pilota, SLS AMG è una vettura straordinaria, forte di un eccezionale equilibrio e un’eccellente manovrabilità, anche in condizioni meteorologiche avverse”.
Non sono state apportate modifiche tecniche o adottate misure di riduzione del peso alla F1Safety Car ufficiale. Motore, trasmissione, sospensioni e impianto frenante della Safety Car sono identici a quelli utilizzati sulla SLS AMG di serie. Unica eccezione è l’impianto di scarico di nuova concezione, progettato per fornire un’esperienza sonora emozionalmente più coinvolgente, come omaggio agli appassionati di Formula 1 sia in pista che per i telespettatori.
Il motore V8 AMG da 6,3 litri eroga 571 CV di potenza massima a 6800 giri a fronte di 650 Nm di coppia massima a 4750 giri/min, consentendo al modello Ali di gabbiano di passare da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi. Tempi veloci sul giro sono un requisito base per la F1Safety Car ufficiale. In caso contrario pneumatici e freni delle vetture di Formula 1 si raffredderebbero troppo rapidamente, mentre i rispettivi motori potrebbero surriscaldarsi.

Massima dinamica di guida grazie ad una vettura unica nel suo genere
La straordinaria dinamica di guida di SLS AMG affonda le proprie radici in un DNA da vera sportiva: grazie ad una scocca in alluminio, la F1 Safety Car ufficiale pesa appena 1620 kg (peso a vuoto DIN). Grazie anche al sistema di lubrificazione a carter secco, è stato possibile montare il V8 AMG in posizione più basso, con conseguente abbassamento del baricentro della vettura. La posizione di montaggio del motore dietro l’asse anteriore, e la configurazione “transaxle” del cambio sul retrotreno, assicura una ripartizione ideale del peso tra avantreno e retrotreno con un rapporto di 47 : 53 percento. Il cambio AMG SPEEDSHIFT DCT a 7 rapporti e tecnologia a doppia frizione regala velocità di innesto, mentre il differenziale autobloccante LSD meccanico a dischi, insieme con l’ESP® a 3 stadi, garantisce una trazione ottimale.
Sul fronte sospensioni, AMG ha optato per una configurazione a doppio braccio oscillante in alluminio. Questa tecnologia tipica delle auto da corsa, offre un insieme di vantaggi quali elevato limite in curva, precisione di sterzata, agilità di livello superiore e bassa inerzia nei rapidi cambi di direzione. Gli spazi di frenata sono ridotti al minimo e la resistenza al fading è massimizzata, anche quando la vettura è soggetta ai carichi tipici dell’impiego in pista, grazie all’impianto frenante ad alte prestazioni AMG in materiale composito. SLS AMG monta anche cerchi forgiati di peso ottimizzato a 10 razze con pneumatici di dimensioni 265/35 R 19 (anteriori) e 295/30 R 20 (posteriori).
Barra luminosa sul tetto ottimizzata aerodinamicamente con tecnologia a LED
Visivamente, il principale tratto distintivo tra SLS AMG di serie e Safety Car ufficiale F1 è la barra luminosa sul tetto. Con un profilo aerodinamico efficiente è installata su un cofano in fibra di carbonio la cui particolare forma garantisce un flusso d’aria ottimale sullo spoiler integrato nel portellone, che fuoriesce automaticamente a velocità superiori a 120 km/h. Tutte le funzioni luminose della barra sono assicurate da LED che garantiscono nel contempo rapidità di risposta e bassi consumi.
Verde: le due luci verdi, posizionate centralmente sulla parte anteriore e posteriore della vettura, sono accese quando il modello Ali di gabbiano entra in pista all’inizio di un intervento della Safety Car. Verde permanente è il segnale per tutti i piloti di Formula 1 di superare la Safety Car.
Arancione: non appena la Safety Car viene a trovarsi davanti a tutte le vetture di Formula 1, i LED verdi si spengono e si accendono quelli arancioni. Le luci lampeggianti arancioni sulle estremità esterne della barra indicano il divieto assoluto di sorpasso.
Nella barra luminosa sul tetto è integrata anche una telecamera, mentre una seconda telecamera accanto alla targa posteriore consente a pilota e copilota di tenere d’occhio le monoposto che seguono tramite un monitor nella cabina di guida. La targa speciale sul posteriore, con la dicitura “Safety Car” e 700 LED verdi, garantisce ulteriore sicurezza in caso di scarsa luminosità o pioggia. Un’altra dotazione di rilievo è rappresentata dalle luci stroboscopiche nei fari anteriori e posteriori. Sono attivate in modo permanente e forniscono una funzione generale di segnalazione, durante l’intervento della Safety Car.

Interni con strumenti di comunicazione speciali
Esattamente come avviene per esterni e tecnologie impiegati, anche gli interno della Safety Car non sono molto diversi da quelli del modello di serie. All’apertura delle porte ad ali di gabbiano, l’abitacolo mostra due sedili sportivi avvolgenti AMG con rivestimenti in pelle nera. Essi sono inoltre disponibili a richiesta per la SLS AMG di serie e forniscono un ottimo supporto laterale. Cinture di sicurezza a sei punti garantiscono anche la massima sicurezza per gli occupanti della vettura.
A destra dell’AMG DRIVE UNIT sono presenti quattro pulsanti per il controllo delle diverse funzioni luminose, insieme alla sirena, che per motivi di sicurezza è attiva all’entrata e in uscita dalla corsia dei box. La consolle centrale presenta finiture in fibra di carbonio, così come altre parti dei rivestimenti interni. Il volante Performance AMG in pelle/rivestimenti interni esclusivi ha un’impugnatura speciale rivestita in pelle traforata, con un pregiato inserto metallico e corona leggermente piatta, 370 mm di diametro. I sette rapporti del cambio a doppia frizione vengono selezionati tramite due leve in metallo.
Due monitor centrali nell’abitacolo vengono utilizzati per monitorare l’andamento della gara. A sinistra e a destra del monitor inferiore sono disposti i comandi per il sistema radio, che permette a Bernd Mayländer e Pete Tibbetts di comunicare con la direzione gara oltre che tra loro. Un secondo specchietto interno consente al copilota di controllare le vetture di F1 che seguono. Nel frattempo, il “sistema Marshalling” è integrato nel display centrale della strumentazione e nel coperchio del vano portaoggetti: qui pilota e copilota possono vedere esattamente gli stessi segnali dei piloti di Formula 1 sulle rispettive plance. Ad esempio, i vari LED indicano quando le bandiere gialle o verdi vengono sventolate. I LED che indicano la situazione dalla barra luminosa del tetto, unitamente ad una telecamera di bordo orientata verso Bernd Mayländer e Pete Tibbetts, sono montati sull’estremità anteriore della plancia.

C 63 AMG Station Wagon ancora una volta F1 Medical Car ufficiale
Oltre ad SLS AMG come F1 Safety Car ufficiale nella stagione 2012, Mercedes-AMG fornirà ancora una volta la F1Medical Car ufficiale. Come negli anni passati, dal 2008 al 2011, C 63 AMG avrà il compito di garantire una rapida risposta d’emergenza in caso di incidente. La Medical Car segue anche il gruppo di Formula 1 durante il giro iniziale, fase critica della corsa quando le auto sono ancora in gruppo e molto vicine le une alle altre.
Quanto a dinamicità C 63 AMG Station Wagon non ha nulla da invidiare ad SLS AMG. Il V8 AMG da 6,3 litri è dotato di pacchetto AMG Performance ed eroga 487 CV di potenza. Gli specialisti del motore AMG sono riusciti a ottenere ulteriori 22 kW (30 CV) rispetto alle versione di serie, grazie ad un trasferimento di tecnologie da AMG SLS: pistoni forgiati, bielle e albero motore a struttura leggera sono stati infatti ripresi dalla Ali di gabbiano. La minore inerzia dei componenti, che sono tre chilogrammi più leggeri, regala all’otto cilindri aspirato maggiore prontezza e agilità di risposta. Caratteristico del pacchetto AMG Performance è anche collettore di aspirazione a geometria variabile, che si cela sotto il cofano con una vernice di finitura grigio titanio. Disponibile a richiesta per ogni C 63 AMG, consente di passare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi (Station Wagon: 4,5 s). La potenza della F1 Medical Car ufficiale viene trasmessa tramite il normale cambio sportivo AMG SPEEDSHIFT MCT a 7 rapporti, con una frizione per partenze su fondo bagnato, quattro programmi di marcia, funzione di doppietta automatica e funzione RACE START.
Le caratteristiche dinamiche di guida eccezionali sono anche assicurate da sospensioni coilover regolabili, cerchi in lega AMG, verniciati in nero opaco torniti con finitura a specchio e pneumatici 235/35 R 19 (anteriori) e 255/30 R 19 (posteriori), bloccaggio del differenziale ed ESP® a 3 stadi. La massima durata è garantita da liquido di raffreddamento, olio motore, fluido del cambio e del servosterzo ottimizzati. Inconfondibile poi il sound del V8 AMG attraverso i doppi terminali posteriori dell’impianto di scarico sportivo AMG.
Visivamente, la Medical Car è simile alla Safety Car: la barra luminosa sul tetto, i loghi FIA ed F1, le luci stroboscopiche a LED anteriori e posteriori e la targa posteriore con illuminazione a LED e la scritta “Medical Car”, differenziano il modello speciale Station Wagon dalla vettura di serie. Per garantire il flusso d’aria ottimale al radiatore, lo spoiler anteriore AMG dispone anche di prese d’aria più grandi e feritoie di ventilazione laterali.
Spazio a volontà nel bagagliaio per le apparecchiature di emergenza
La F1 Medical Car ufficiale è guidata dal pilota da corsa Alan van der Merwe (32 anni, sudafricano); il suo copilota è il Dott. Gary Hartstein (57 anni, belga) Capo Medico ufficiale dei GP FIA. Due assistenti medici di una clinica appositamente selezionata nei pressi del circuito siedono invece nel vano posteriore. Quattro sedili sportivi AMG con cinture di sicurezza a sei punti, due monitor integrati nella consolle centrale per il controllo della gara e una radio sintonizzata per comunicare con la direzione di gara distinguono gli interni della F1 Medical Car ufficiale da quella della C 63 AMG Station Wagon di serie. Notevole lo spazio a disposizione per le necessarie apparecchiature di emergenza, tra cui defibrillatore e un apparecchio per la respirazione artificiale, nel vano bagagli di 485 litri di C 63 AMG Station Wagon.
AMG Performance Studio responsabile per lo sviluppo
Lo sviluppo, le prove su circuito e la configurazione delle due F1 Safety Car ufficiali e delle due F1 Medical Car ufficiali – in entrambi i casi, vi è una vettura di emergenza e una vettura sostitutiva – sono effettuati dagli specialisti dello AMG Performance Studio in stretta collaborazione con il team AMG dedicato all’attività di test per lo sviluppo complessivo della vettura. Questo significa poter contare su oltre 40 anni di know-how nel mondo del motorsport, oltre che su una vasta esperienza nella progettazione di vetture sportive ad elevate prestazioni. Numerose sessioni di prova sono state condotte su vari circuiti, al fine di ottenere una messa a punto ottimale delle sospensioni oltre che per verificare tutti i sistemi e componenti. Due tecnici altamente qualificati AMG sono anche a disposizione per rispondere dell’impiego della Safety Car e della Medical Car in tutte le gare di Formula 1 nella stagione 2012.

AMG fornitore di Safety Car e Medical Car per 16 anni
AMG vanta una lunga esperienza sul fronte progettazione, sviluppo ed impiego della F1 Safety Car ufficiale e della F1 Medical Car ufficiale. L’azienda, con sede ad Affalterbach, è attiva ai vertici delle competizioni motoristiche internazionali dal 1996.

Panoramica di tutte le Safety Car AMG 
1996: C 36 AMG (W 202)
dal 1997: CLK 55 AMG (C 208)
2000: CL 55 AMG (C 215)
dal 2001: SL 55 AMG (R 230)
2003: CLK 55 AMG (C 209)
dal 2004: SLK 55 AMG (R 171)
dal 2006: CLK 63 AMG (C 209)
dal 2008: SL 63 AMG (R 230)
fino al 2010: SLS AMG (C 197)

Panoramica di tutte le Medical Car AMG
1996: C 36 AMG (W 202)
1997: C 36 AMG (W 202); E 60 AMG (W 210)
dal 1998: C 55 AMG Station Wagon (S 202)
dal 2001: C 32 AMG Station Wagon (S 203)
dal 2004: C 55 AMG Station Wagon (S 203)
fino al 2008: C 63 AMG Station Wagon (S 204)

Già nel 1984, una Classe E Coupé AMG con motore V8 è stata occasionalmente utilizzata come Medical Car. Le attività di Mercedes-AMG sono anche la prova dell’impegno di lungo corso di Mercedes-Benz in Formula 1.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE