USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Alfa Romeo Giulia Station Wagon: perché si potrebbe fare

Le auto familiari, al di fuori dell'Europa, non sono certo tra le più vendute. Nel vecchio continente però il segmento tira ancora, ragion per cui la Casa di Arese potrebbe pensare di produrre l'Alfa Romeo Giulia Station Wagon.

L’introduzione della berlina sportiva Alfa Romeo Giulia ha sancito l’inizio di una nuova era per il celebre marchio di Arese. Il gruppo FCA crede molto nel carisma di Alfa Romeo e vuole farne un marchio premium con una forte inclinazione al dinamismo. Mentre Giulia riscuote un ottimo successo commerciale in Europa, Alfa Romeo presenta al Salone di Los Angeles 2016 l’attesissima Stelvio, primo SUV della casa.

Alfa Romeo Stelvio ha conquistato il pubblico di Los Angeles e raccolto un coro di commenti positivi sui social network grazie ad un look riuscito ed alla piattaforma derivata dalla Giulia. A questo punto il naturale passo successivo nella crescita della famiglia Giulia è uno solo: l’introduzione della variante familiare. Alfa Romeo Giulia Station Wagon ha potenzialmente tutte le carte in regola per dare battaglia ad Audi A4 Avant, BMW Serie 3 Touring ed alla Mercedes Classe C Station Wagon.

L’ipotetica Alfa Romeo Giulia Station Wagon è strettamente imparentata con la variante berlina, della quale conserva l’impostazione squisitamente sportiva a trazione posteriore. Le varianti a trazione integrale AWD sono l’asso nella manica per affrontare ad armi pari la concorrenza tedesca. Il peso complessivo dovrebbe lievitare ben poco rispetto a Giulia berlina, mentre capacità di carico ed abitabilità posteriore ne trarranno sicuro beneficio.

Per quanto concerne i propulsori, la gamma di Giulia SW dovrebbe ricalcare quella della versione berlina. La parte del leone, soprattutto in Italia, spetterà sicuramente al nuovo quattro cilindri diesel 2.2 Turbo proposto negli step di potenza da 150 e 180 cavalli. La versione più potente, in grado di erogare 210 cavalli e 470 Nm di copia massima a 1750 giri/minuto, sarà abbinata all’esclusivo allestimento Veloce come accade per la variante a tre volumi.

Il sofisticato propulsore 2.2 della futura Alfa Romeo Giulia Station Wagon Veloce è il primo motore Diesel della storia di Alfa Romeo costruito interamente in alluminio. Questo quattro cilindri in linea è caratterizzato dal sistema d’iniezione di ultima generazione MultiJet II con Injection Rate Shaping (IRS) e pressioni d’esercizio di 2.000 bar. Il turbocompressore a geometria variabile ad attuazione elettrica rappresenta lo stato dell’arte della meccanica e minimizza i tempi di risposta assicurando, nello stesso tempo, vantaggi in termini d’efficienza.

I più raffinati livelli di comfort ed esperienza di guida sono inoltre garantiti dall’utilizzo del contralbero di equilibratura. Tale livello tecnologico, abbinato alla trazione integrale AWD ed al cambio automatico a 8 rapporti, dovrebbe garantire alla Giulia Station Wagon Veloce una posizione di spicco tra le wagon sportive alimentate a gasolio.

Sponsor

SEAT Tarraco
SEAT Tarraco
OFFERTA SEAT Tarraco, il family SUV con fino a 7 posti.

Sponsor

Nuova SEAT Ateca
Nuova SEAT Ateca
OFFERTA Nuova SEAT Ateca con design e tecnologia di serie.

Sponsor

Nuova SEAT Ibiza
Nuova SEAT Ibiza
OFFERTA Nuova SEAT Ibiza anche ibrida. Cambia ritmo alla tua città.
TUTTO SU Alfa Romeo Giulia
Articoli più letti
RUOTE IN RETE