NUOVA
USATA

BMW Serie 2 Grand Coupé 2020, trazione anteriore e nuovo stile

Per quanto lontane possano essere dalle classifiche di vendita, i brand premium hanno ancora bisogno di berline sportive. La BMW Serie 2 Grand Coupé 2020 è qui per questo: far girare l'elica

La nuova BMW Serie 2 Grand Coupé per il 2020 non è certo tra i modelli più attesi dell’anno, eppure per il marchio bavarese ha ancora una certa importanza. Nonostante uno sciame di SUV e Crossover abbia invaso le nostre strade, per essere un vero brand premium devi ancora avere berline sportive a listino.

Questa, in soldoni, la storia della sorella puritana della velocissima BMW M2. Tuttavia la Grand Coupé sa essere una scelta di classe senza richiedere un enorme impegno economico e, soprattutto, è perfetta per rivaleggiare con la Mercedes-Benz CLA Coupé presentata nella prima parte del 2019.

Una Serie 1 con più spazio e stile

Seguendo la filosofia della nuova BMW Serie 1 (qui la prova in anteprima) la Gran Coupé debutta con la trazione anteriore, una scelta condivisa anche con i crossover X1 ed X2. Ci saranno poi le consuete versioni a trazione integrale xDrive, ma il posteriore puro è ormai un affare garantito soltanto dalla Serie 3 in su.

Come Serie 1 poi ci sono i tratti distintivi del gruppo ottico, mentre il doppio rene prende esempio dalle ammiraglie della gamma, confermando con un nuovo modello i passi in avanti che il marchio sta facendo in termini di design e stile. Il profilo della vettura è piuttosto aggressivo: l’anteriore è puntato a terra e dista 4,5 metri dal posteriore che appare sollevato, mentre la larghezza di 1,8 metri mantiene la vettura ben piantata a terra. L’altezza di 1,42 metri infine è in linea con il segmento, testimone di un piglio sportivo ma non per questo esasperato.

Agli interni BMW ha cercato di combinare al meglio sportività e comfort, riuscendoci sia per quanto riguarda l’ambiente (belli i giochi di luce, il tunnel centrale e la plancia) che la tecnologia, capitanata dal “BMW Assistant” al quale possiamo fare una lunga serie di richieste, dalla gestione del clima alla fruizione di contenuti multimediali.

L’equipaggiamento base comprende una serie di finezze che vanno dal volante sportivo in pelle ai sensori di parcheggio con telecamera posteriore, fari a LED e fendinebbia, Dynamic Cruise Control e la compatibilità con Apple CarPlay. Android Auto, invece, viene fornito solo come optional. Anche gli ADAS a corredo, dispositivi ritenuti ormai necessari alla sicurezza (e al conseguimento delle 5 stelle EuroNCAP) sono numerosi anche di serie: c’è la frenata automatica d’emergenza, il controllo degli angoli ciechi e il mantenimento della corsia con sterzata automatica a velocità autostradali fino a 240Km/h.

Motori, prezzi e data d’uscita

La Serie 2 Gran Coupé verrà presentata a Los Angeles per l’AutoMobility 2019, confermando il grande interesse di BMW per il mercato statunitense. I prezzi andranno da poco più di 30.000€ per le versioni entry level per sconfinare in oltre 50.000€ per le più accessoriate. L’arrivo nelle concessionarie è previsto per la prima metà del 2020.

Per quanto riguarda le motorizzazioni al momento del lancio vengono offerte due opzioni per il benzina ed una per il Diesel. Mentre per chi viaggia a gasolio è prevista la 220d, con un quattro cilindri turbo da 2,0 litri da 190CV, le opzioni a “verde” risultano piuttosto drastiche. Si passa infatti dalla 218i spinta da un tre cilindri da 1.5 litri (ovviamente turbo) con 140CV alla versione M235i xDrive, vero top di gamma capace di 301CV i quali, causa superbollo, renderanno il 2.0 litri a benzina una mosca bianca nel parco auto italiano.

info ADV

VOLVO XC40
VOLVO XC40

info ADV

NUOVA VOLVO XC60
NUOVA VOLVO XC60

info ADV

NUOVA VOLVO V60
NUOVA VOLVO V60

mobile ADV

VOLVO XC40
VOLVO XC40

mobile ADV

NUOVA VOLVO XC60
NUOVA VOLVO XC60

mobile ADV

NUOVA VOLVO V60
NUOVA VOLVO V60
ARTICOLI CORRELATI