Honda Jazz tutti i motori e gli allestimenti

Piccola monovolume dalla spiccata attitudine urbana, Honda Jazz è un antidoto al traffico. Spinta da motori benzina e Hybrid, è un'alternativa a Toyota Yaris e Peugeot 208

Honda Jazz, cinque posti veri in 390 cm
Il segmento B offre un affollato panorama di contendenti, tutte agguerrite e pronte a contendersi lo scettro di regina. Honda Jazz coniuga un’originale carrozzeria monovolume con un design filante e moderno. All’interno troviamo una plancia originale e futuristica, mentre le plastiche sono robuste ed assemblate con cura. Lo spazio, come vedremo meglio in seguito, è abbondante per pilota e passeggeri. Straordinaria in relazione alle dimensioni esterne la capienza del bagagliaio, compresa in un range tra 399 e 1320 litri. La rivale più vicina ala Jazz dal punto di vista d’impostazione è Toyota Yaris, anch’essa munita di un motore ibrido.

Gli allestimenti di Honda Jazz

L’offerta di Honda Jazz si articola su numerosi aggiornamenti. Le versioni a benzina sono disponibili negli allestimenti S, Trend, Comfort, Appeal Si ed Elegance. Il comfort a bordo della Jazz è di alto livello: sembra di viaggiare in una vettura decisamente più grande, appartenente ad un segmento prestigioso. L’insonorizzazione è eccellente, così come lo spazio a disposizione per testa, spalle e ginocchia, sia davanti che dietro. Ad aumentare ancora comodità e dolcezza dell’erogazione c’è il cambio automatico CVT, optional per la versione a benzina e di serie per Jazz Hybrid.

Tutti i motori dell’Honda Jazz

Quali motori troviamo sotto il cofano di Honda Jazz: l’offerta è costituita da due moderni propulsori a benzina, un 1.2 da 90 cavali ed un 1.3 da 99 cavalli. Entrambi garantiscono buone prestazioni: ovviamente il 1.3 è più brioso e scattante, ma anche il 1.2 si difende egregiamente. Nonostante la carrozzeria monovolume l’assetto garantisce una notevole tenuta di strada, sia in curva che a velocità autostradali. La Jazz non soffre di eccessivo coricamento laterale in curva, pur garantendo un esemplare assorbimento delle asperità stradali anche a pieno carico.

C’è anche l’Honda Jazz Hybrid
La motorizzazione più interessante di Honda Jazz è sicuramente la variante ibrida. Jazz Hybrid è dotata dello stesso motore 1.3 i-VTEC di Insight e, nonostante sia più alta e con una forma mirata alla maggiore flessibilità, il nuovo modello ha emissioni di CO2 di circa 104 g/km (cifre relative al ciclo combinato in base a test interni Honda e non omologati al momento della scrittura), in base ai test interni eseguiti da Honda. Come Insight e Civic Hybrid, Jazz Hybrid è in grado di funzionare con il solo motore elettrico in determinate condizioni di media e bassa velocità e questo contribuisce ad un consumo di carburante combinato di soli 4,4 l/100km. Un risultato davvero strabiliante.

ARTICOLI CORRELATI