Nuova Mercedes GLE: Il SUV che balla come una showcar

Il nuovo Mercedes-Benz GLE fonde lusso e dotazioni fuoristradistiche raccogliendo l'eredità del primo, storico ML. Le novità più importanti sono l'E-Active Body Control, motori aggiornati ed il sistema d'infotainment MBUX

‘Mercedes GLE risponde ad una sola richiesta: niente compromessi. Quando nel 1997 la Casa della Stella presentò Classe M, nello specifico il SUV ML, aprì le porte di un nuovo segmento, quello degli Sport Utility ad alte prestazioni. La maggior parte dei SUV di oggi sono, diciamoci la verità, berline (o addirittura coupé) rialzate. Elementi chiave come trazione integrale e sospensioni ad alta versatilità sono infatti passati in secondo piano. Inutile dire che la nuova Mercedes-Benz GLE mantiene alto il nome dei SUV puristi con questo solido aggiornamento del model year.

La nuova GLE porta in dote lo spettacolare (anche in termini scenografici) sistema E-Active Body Control, motori aggiornati alle normative Euro 6d ed il raffinato sistema di gestione elettronica MBUX. Oltre, ovviamente, a linee più ricercate e simili all’ultimo linguaggio stilistico intrapreso dalla Casa.

L’E-Active Body Control, per danzare tra le dune

Mercedes GLE 2019

Avrete di certo presente le grosse Cadillac che saltellavano grazie a sospensioni idrauliche in un trionfo di aftermarket scintillante, roba Born in the USA. Mercedes GLE, grazie a sospensioni pneumatiche Airmatic migliorate, sfrutta il meccanismo per liberare l’auto da dune e altre avversità. Unire l’utile al dilettevole non è mai stato così spontaneo, anche perché il sistema non si limita a questo.

Essendo ogni ruota indipendente rispetto alle altre la GLE riesce a ridurre al minimo beccheggio, rollio e imbardata grazie ad un controllo costante dell’asfalto (Road Surface Scan) e allo stesso modo a massimizzare il rendimento in termini di guida sportiva. Il sistema lavora attraverso una batteria da 48V, vale a dire qualcosa di comparabile alle unità impiegate nei motori mild-hybrid.

Il sei cilindri, sia ibrido che Diesel

Mercedes GLE 2019 Motori

Mercedes-Benz GLE, l’entry level 300 d 4MATIC

La gamma motori della nuova Mercedes-Benz GLE inaugura le omologazioni 6d (da non confondere con le temp, meno raffinate) sia per il Diesel che per il benzina. Chi sceglie il gasolio può orientarsi sul solido sei cilindri in linea inclusivo di trazione integrale 4Matic per tutte le sue declinazioni, ovvero 400d (330CV e 700Nm di coppia) 350d (272CV e 600Nm di coppia) e infine 300d (con 245CV e 500Nm). In tutte le varianti il Diesel marchiato Daimler soddisfa le più severe normative antinquinamento anche grazie al nuovo filtro antiparticolato SCR.

Solo una scelta, al momento del lancio, per chi sceglie il benzina, ad ulteriore testimonianza dell’impegno profuso dalla Casa nello sviluppo dei motori a gasolio. Il nuovo motore, tuttavia, sfrutta la tecnologia EQ Boost unendo al 6 cilindri a benzina da 367CV e 500Nm un motore elettrico capace di aggiungere altri 250Nm di coppia sul piatto della bilancia. In questo modo GLE si garantisce il proprio biglietto d’accesso alle severe ZTL ed alla nutrita lista di vantaggi dedicati a chi sceglie motori ibridi.

Nuovo MBUX, Il fattore wow

Gli interni di GLE combinano alta tecnologia e dettagli raffinati

Se pensavate alle sospensioni pneumatiche come a qualcosa di fantascientifico è perché probabilmente non avete mai avuto a che fare con il nuovo MBUX (Mercedes-Benz User Experience) proposto con GLE. Innanzitutto è bene chiarire che si tratta di un’evoluzione degli infotainment moderni, a cominciare dal display che è rappresentato da due schermi touchscreen da 12,3 pollici.

La tecnologia Daimler permette quindi di interagire con l’abitacolo attraverso gesti della mano -che GLE riconosce come quella del guidatore o del passeggero, agendo di conseguenza- e a parole, grazie all‘assistente vocale. Un ampio sottobosco di settaggi, preferenze e personalizzazioni attende gli utilizzatori del veicolo che, per una volta, dovranno passare qualche ora di apprendistato per padroneggiare al meglio il veicolo.

I tecnici di Mercedes ci tengono però a sottolineare che, oltre ad avere 40 nuove funzioni legate soprattutto al fuoristrada, il nuovo MBUX “ha capacità di apprendimento, resa possibile dall’intelligenza artificiale. Con le funzioni predittive, MBUX gioca di anticipo prevedendo i desideri del guidatore, se questo lo desidera.” Eccovi, quindi, uno strepitoso fattore wow.

Caratteristiche, prezzi e data d’uscita

Mercedes GLE 2019 posteriore

Il terzo vetro richiama nettamente la prima ML. Per il resto le linee sono del tutto inedite e sembrano poter invecchiare nel migliore dei modi

All’atto pratico la nuova GLE diventa più grande. Il passo arriva a 2.995 millimetri (80 in più) e a richiesta può ospitare la terza fila di sedili, mentre il bagagliaio offre uno spazio utile di 825 litri (2.055 abbattendo il divanetto posteriore). Per quanto riguarda prezzi, allestimenti e data d’uscita nei concessionari Mercedes non ha ancora fatto dichiarazioni, ma ci aspettiamo di vedere la nuova GLE in vendita già dai primi mesi del 2019.

ARTICOLI CORRELATI