USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Peugeot: dalla 205 alla nuova 208, ecco l’evoluzione dagli anni 80 ad oggi

La Serie 2 della Peugeot ha fatto il suo debutto a metà degli anni 80 con la mitica 205, poi evoluta nelle sue successive declinazioni fino alla Nuova 208

I MIGLIORI KM 0 PER TE

Sul nostro canale usato risparmi fino al 40% su auto appena immatricolate!

Oltre 30 anni di storia e successi commerciali che l’hanno fatta diventare una delle vetture del Segmento B più apprezzate dagli automobilisti: la Serie 2 della Peugeot ha fatto il suo debutto a metà anni 80 con la 205, poi evoluta nelle successive 206, 207, 208 fino alla Nuova 208, che ora ha il compito di portare a un livello superiore tutte le caratteristiche che hanno decretato l’ottimo riscontro da parte del pubblico di questa automobile.

Noi di infomotori.com abbiamo voluto celebrare questo incredibile percorso con un contest. Scattate una foto con una Peugeot della Serie 2 e inviatela alla pagina dedicata, potete vincere tre incredibili premi: un mese con la nuova Peugeot 208, un viaggio a Parigi per due persone ed un buono Amazon da 100€. Trovate tutti i dettagli a questa pagina: avete tempo fino al 6 febbraio 2020!

PEUGEOT 205: DOVE TUTTO E’ INIZIATO

Quando nacque nel 1983, Peugeot aveva un piano ben definito per la sua 205: creare un’utilitaria a un prezzo competitivo, con un design giovane e accattivante, con finiture di qualità, spaziosa e divertente da guidare. Un obiettivo centrato in pieno dalla casa francese, che con questa vettura ottenne non solo l’ambito premio di “Auto d’Oro dell’Anno”, ma anche un successo commerciale mai ottenuto prima.

La 205, infatti, rimase in vendita per oltre 15 anni e si distingueva per la sua carrozzeria a tre o cinque porte (anche cabriolet) robusta, affidabile ma allo stesso tempo leggera: è stata prodotta in diverse versioni, tra le quali la mitica GTI dalle potenti motorizzazioni 1.6 Litri da 105-115 cavalli e 1.9 Litri da 130 cavalli. Non mancò la Peugeot 205 Turbo 16, serie limitata a 200 esemplari che replicava il modello che correva nel Campionato del Mondo Rally, così come la 205 Electrique, primo banco di prova per un’automobile spinta da un motore elettrico.

Peugeot 205

PEUGEOT 206: LA PIU’ VENDUTA DI SEMPRE

Dopo la 205 arrivò la 206, che aggiornò tutte le caratteristiche del precedente modello aggiungendo un’ampia gamma di versioni con una tecnologia superiore. Giunta sul mercato nel 1998, la Peugeot 206 divenne ben presto la vettura della Serie 2 francese più venduta di sempre, con oltre otto milioni di unità prodotte in 14 anni. Fin dal suo lancio è stata proposta nelle versioni a tre o cinque porte con tre motorizzazioni a benzina (da 60 a 90 cavalli) e un propulsore 1.9 diesel da 70 cavalli.

Ha partecipato con ampio successo anche nelle competizioni, vincendo due Campionati Piloti del Mondo di Rally e tre Titoli Costruttori: con questo palmares sono state prodotte anche le versioni sportive 206 GTI, 206 GT WRC e 206 RC. L’intera gamma, infine, è stata aggiornata nel 2006 con un nuovo design frontale: ridenominata 206+, è stata un esempio della versatilità di questa serie, capace di adattarsi ad ogni contesto.

Evoluzione gamma Peugeot

PEUGEOT 207: UN NUOVO PASSO AVANTI

Nel 2006 è arrivata la Peugeot 207, nuova evoluzione della serie 2 francese: si distingueva per un design più scolpito e per degli interni ancora più raffinati, oltre ad essere dotata di una serie di sistemi di sicurezza attiva e passiva che le hanno permesso di ottenere le famose 5 stelle nel test EuroNCAP. Proposta nelle carrozzerie a tre e cinque porte con motori a benzina (da 68 a 110 cavalli) e diesel (da 75 a 110 cavalli), la 207 ha avuto anche delle versioni particolari, come la CC (Coupè Cabriolet), SW (Station Wagon), Outdoor e Crossover.

Non sono mancate le versioni sportive GTI e RC, mentre nel 2009 è arrivato il suo restyling con modifiche al design e a livello di meccanica. Rinominata 207+, Peugeot ha anche introdotto per la prima volta una versione a bassissimi consumi ed emissioni, con il motore Diesel HDi da 1.6 Litri con 92 cavalli e 99 g/km di CO2.

PEUGEOT 208: RIVOLUZIONE DELLA SPECIE

Più piccola della precedente 207 ma molto, molto più evoluta: così è stata lanciata sul mercato nel 2012 la Peugeot 208 di prima generazione, diventando la prima auto della casa francese ad essere dotata del Peugeot i-Cockpit, un elemento in grado di offrire sicurezza, comfort e piacere di guida decisamente maggiori rispetto ad un’auto tradizionale. Al suo fianco ha trovato posto un sistema di infotainment di tutto rispetto, con touchscreen a 7”, Mirror Screen compatibile con le tecnologie Apple CarPlay e Android Auto e navigazione 3D a riconoscimento vocale.

A livello di sicurezza la nuova 208 ha fatto anche un deciso passo in avanti grazie al sistema di parcheggio assistito, la telecamera posteriore per agevolare le manovre e l’Active City Brake. Per quanto riguarda le motorizzazioni, inoltre, l’offerta è diventata ancora più ampia: due unità tre cilindri a benzina da 1.0 e 1.2 Litri e due unità diesel quattro cilindri da 1.4 e 1.6 Litri VTi. E’ stata commercializzata anche la versione a gasolio e-HDi con potenze da 68 a 114 cavalli, assieme alle immancabili versioni sportive 208 GTI e 208 GTI by Peugeot Sport.

Nel 2015 è stata sottoposta a restyling con varie modifiche estetiche, maggiori opzioni di equipaggiamenti e una versione davvero da record, la 1.6 BlueHDi 75 S&S a basso consumo e a ridotte emissioni, con solo 3,0 L ogni 100 km e 79 g/km di CO2.

PEUGEOT NUOVA 208: IL FUTURO CHE AVANZA

Oggi, invece, a listino troviamo la Nuova 208, che ridefinisce completamente la serie 2 della casa francese: è più lunga, più larga e più bassa della vecchia 208 e si distingue per la firma luminosa a tre artigli all’anteriore e per la fascia nera che attraversa trasversalmente la carrozzeria, che si conclude con il vistoso portellone posteriore. All’interno è stato confermato il Peugeot i-Cockpit, con una nuova strumentazione digitale 3D e nuove funzionalità ADAS di aiuto alla guida.

Ridotta nel peso e ottimizzata nell’aerodinamica e nella meccanica, la Nuova 208 si sviluppa sulla piattaforma CMP che consente di migliorare il comfort di marcia e di disporre di una gamma di strumenti di sicurezza molto più avanzata rispetto al passato. Tra questi troviamo il Lane Position Assist (LPA), il Full Park Assist con funzione perimetrale Flankguard, la frenata automatica di emergenza di ultima generazione, l’Active Lane Departure Warning (avviso di superamento involontario della linea di carreggiata con correzione della traiettoria a partire da 65 km/h), il Driver Attention Alert (avvisa il guidatore in caso di distrazione alla guida), l’High Beam Assist (commutazione automatica degli abbaglianti), l’Extended Traffic Sign Recognition (riconoscimento avanzato dei cartelli stradali) e l’Active Blind Corner Assist (monitoraggio attivo dell’angolo cieco con correzione sullo sterzo).

Per la prima volta la Peugeot Nuova 208 è stata resa disponibile non solo nelle tradizionali motorizzazioni a benzina (con motore tre cilindri 1.2 PureTech da 75-100-130 cavalli) e diesel (con motore 1.5 BlueHDi da 100 cavalli), ma anche in una speciale versione 100% elettrica. Si tratta della e-208, dotata di batteria da 50 kWh, propulsore da 100 kW (136 cavalli) e una coppia di 260 Nm, che assicura una risposta istantanea sull’acceleratore e una silenziosità di guida senza precedenti. L’autonomia è garantita fino a 340 km nel ciclo WLTP, con dei tempi di ricarica davvero ridotti grazie al raffreddamento a liquido del pacco batterie.

 

TUTTO SU Peugeot 208
Articoli più letti
RUOTE IN RETE