Porsche Mission E Cross Turismo 2018, il crossover elettrico di Stoccarda

Il Salone di Ginevra è stata la giusta occasione per presentare la nuova Porsche Mission E Cross Turismo. Un crossover sportivo, 100% elettrico e dalle linee di rottura rispetto al passato. Ad ogni modo il Marchio di Stoccarda ha lavorato per rendere questo concept estremamente tecnologico e prestazionale, mantenendo gli stilemi classici della Casa

Porsche presenta al Salone di Ginevra 2018 la sofisticata concept Mission E Cross Turismo. Si tratta di un’aggressiva crossover elettrica di impostazione squisitamente sportiva. Per la precisione, Porsche definisce la Mission E Cross Turismo una “Cross Utility Vehicle”, ovvero una vettura polivalente orientata al dinamismo ed al puro piacere di guida.

Dal punto di vista estetico, la Mission E Cross Turismo evolve in chiave crossover le linee della Panamera Sport Turismo. Fianchi muscolosi, lungo cofano motore e carrozzeria a due volumi formano un insieme armonico e seducente. L’assetto rialzato conferisce ulteriore imponenza all’insieme, mentre la ridotta finestratura laterale dona slancio alla fiancata. In generale, il design dell’ultima creatura Porsche lascia senza letteralmente senza fiato. I gruppi ottici Matrix Led adottano le quattro luci diurne e la tecnologia Porsche X Sight per le luci abbaglianti.

Lunga ben 4,95 metri, Porsche Mission E Cross Turismo è dotata di un’architettura a 800 Volt ed è predisposta per il collegamento alla rete di ricarica rapida. Può inoltre essere ricaricata anche in modo induttivo, presso una stazione di ricarica o utilizzando il sistema di home energy storage di Porsche: il rifornimento di energia avviene semplicemente parcheggiando sopra la zona designata.

Dati e prestazioni della Mission E Cross Turismo Porsche
Porsche Mission E Cross Turismo è spinta da due motori sincroni a eccitazione permanente (PSM) con una potenza complessiva di oltre 600 cavalli. Le prestazioni sono esaltanti: il passaggio da 0 a 100 km/h richiede meno di 3,5 secondi mentre per raggiungere i 200 km/h sono sufficienti meno di 12 secondi. Il livello di continuità nell’erogazione della potenza è superiore a quello di qualsiasi altro veicolo elettrico: è possibile effettuare accelerazioni successive senza perdere prestazioni. Una caratteristica di fondamentale importanza per una vettura che, al di là del tipo di propulsione, porta con orgoglio il marchio Porsche.

ARTICOLI CORRELATI