USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Rarissima Alfa Romeo Giulia Sprint 1600 GTA Corsa finisce all’asta

Il telaio in vendita è il n. 848003 e ha corso la gara AvD/ACS di Hockenheim nel 1973, quando il primo proprietario la acquistò direttamente dal pilota Bernd Fischer

Cari alfisti, oggi vi presentiamo una vettura che sicuramente occupa un posticino privilegiato nel vostro cuore: stiamo parlando della Giulia GTA 1600 Corsa, versione da competizione della mitica Giulia GTA il cui acronimo, come ben sapete, significa “Gran Turismo Alleggerita“. La sua particolarità? Che è uno dei 501 esemplari costruiti nel 1969 dall’Alfa Romeo per ottenere l’omologazione necessaria all’epoca per correre nel Campionato Europeo Turismo, nel quale le vetture da battere erano le competitive Lotus Cortina.

L’esemplare in questione, con numero di telaio #848003, è stato messo all’asta dal sito specializzato Mechatronik.de e ha sulle spalle una carriera di corse davvero interessante, iniziata nel 1973 quando il pilota amatoriale Bernd Fischer l’ha portò al limite nella gara del Campionato Avd/ACS sul circuito di Hockenheim. Terminata la corsa, un tifoso contattò direttamente Fischer e finalizzò la trattativa che portò la GTA in questione nel suo garage, dove se n’è preso cura con un profondo restauro fino al 2005.

Alfa Romeo Giulia Sprint GTA 1600 Corsa

Da buona rappresentante delle GTA, questa Giulia Sprint 1600 Corsa non delude le aspettative perchè l’utilizzo di materiali alleggeriti (come l’alluminio e il Perspex nel caso dei finestrini) ha portato il suo peso a soli 740 kg, mentre il potenziamento del propulsore originale da 1.6 Litri – rivisto fin nei minimi particolari dal preparatore Autodelta, reparto sportivo del marchio Alfa Romeo – con pistoni ad alta compressione e altre componenti specifiche ha innalzato l’asticella prestazionale fino a quota 172 cavalli.

Tra le altre modifiche, inoltre, vogliamo citare anche l’utilizzo di rapporti più ravvicinati, l’introduzione del differenziale a slittamento limitato e l’utilizzo di freni anteriori e posteriori ATE con servofreno e cerchi da 15”, nonchè un upgrade delle camere di combustione per garantire al motore di raggiungere standard performativi più elevati rispetto all’unità di serie. In questo stato il secondo proprietario, Frank Strothe, l’ha utilizzata in diverse competizioni dal 2005 fino al 2012, quando è passata nelle mani di Peter Praller, Presidente dell’azienda di preparazioni racing Formula GT. Con tale palmares, ora questa Giulia GTA sta cercando un nuovo padrone: sarete voi ad aggiudicarvela per la “modesta” cifra di 309mila Euro?

Alfa Romeo Giulia Sprint GTA 1600 Corsa

TUTTO SU Alfa Romeo Giulia
Articoli più letti
RUOTE IN RETE