USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Lombardia: 30 milioni di euro per gli incentivi auto

Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana: "La Regione sta incrementando le iniziative in modo multidisciplinare per combattere l'inquinamento con metodicità. Puntiamo anche sulla ricerca nei centri specializzati e nelle università, sostenendo le loro azioni"

La Giunta di Regione Lombardia ha approvato nei giorni scorsi una delibera che va ad aumentare con altri 30 milioni di euro il fondo per gli incentivi destinati alla sostituzione dei veicoli inquinanti con quelli a zero o basso impatto ambientale.

Lombardia: un contributo extra per sostituire le vetture più inquinanti

A dare conferma di questa importante iniziativa è stato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana: “La Regione sta incrementando le iniziative in modo multidisciplinare per combattere l’inquinamento con metodicità. Un impegno che va necessariamente in ogni direzione. Per farlo occorre anche essere innovativi: per questo puntiamo anche sulla ricerca nei centri specializzati e nelle università, sostenendo le loro azioni”. Gli fa eco l’assessore regionale all’Ambiente, Raffaele Cattaneo: “Regione Lombardia conferma la concretezza della propria linea politica basata sugli incentivi, anziché di quella dei divieti e delle multe, tanto care ad altre amministrazioni, e sulla valorizzazione dei comportamenti virtuosi dei cittadini. Questa è solo una delle linee di azione sulla qualità dell’aria che stiamo portando avanti“.

Una parte delle prenotazioni di contributi (12 milioni) è destinato alle persone che avevano presentato la domanda ma che non avevano potuto prenotare le risorse per il loro esaurimento anticipato: gli altri 18 milioni sono rivolti alle persone che perfezionano l’acquisto della vettura presso i concessionari abilitati, i quali anticiperanno il contributo al soggetto beneficiario e riceveranno quindi il rimborso dalla Regione. Fino al 28 giugno sarà attiva una finestra riservata solo a chi non era riuscito ad usufruire del precedente finanziamento, successivamente alla chiusura della finestra riservata, il 30 giugno la misura viene aperta a tutti gli altri soggetti in possesso dei requisiti.

Rispetto al precedente bando di marzo 2021 in questo secondo bando i contributi sono dimezzati. Di seguito gli incentivi per classi di appartenenza delle auto:

– 4.000 euro per auto a zero emissioni (elettrica pura o idrogeno); 2.000 euro (senza radiazione);

– 2.500 euro per auto con emissioni di CO2 ≤60 g/km e NOx ≤ 85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride);

– 2.000 euro per auto di CO2 ≤60 g/km e con NOx ≤ 126 mg/km (euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel);

– 2.000 euro per auto con emissioni 60<CO2≤110 g/km e con NOx ≤ 85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride).

– 1.500 euro con emissioni 60<CO2≤110 g/km e con NOx ≤ 126 mg/km (euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel)

– 1.500 euro con emissioni 110<CO2≤145 g/km e con NOx ≤ 85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride)

– 1.000 euro con emissioni 110<CO2≤145 g/km e con NOx ≤ 126 mg/km (euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel).

Articoli più letti
RUOTE IN RETE