USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Sbk 2012 GP del Portogallo: le pagelle di Infomotori

A motori spenti diamo le pagelle ai protagonisti del mondiale Superbike 2012. Anche a Portimao la Superbike ha dato spettacolo, e Biaggi si presenta all'ultima gara con 30 punti di vantaggio su Sykes.

Sbk scatenate in Portogallo, sul circuito di Portimao anche il meteo fa la sua parte e come da tradizione succede veramente di tutto. In ottica “ultima gara del mondiale” (questa era la penultima tappa del calendario Superbike 2012) le cose sembrano mettersi meglio per Biaggi, peggio per Melandri e benino per Sykes, che se in gara due non avesse rotto il motore della sua Kawasaki sarebbe stato il vero pretendente al trono. Ma con 50 punti da assegnare nessuno dei tre piloti ancora in corsa per il titolo può stare tranquillo, come anche la tappa portoghese ha testimoniato.

Aprilia, voto: 10
Poche storie, è la moto da battere del mondiale 2012. Lo dimostra il fatto che tutti i piloti della casa di Noale sono sempre lì a combattere per le prime posizioni, anche Davies con la moto clienti. 

Biaggi, voto: 10
Non vince, ma convince. In gara 1 parte alla grande e resiste alla toccata di Melandri, se non ci fosse stata l’interruzione per olio in pista se ne sarebbero viste delle belle. Con la seconda partenza di gara 1 è stato meno efficace, in gara 2 fatica ma resiste per salire sul podio (stavolta è Camier che prova a tirarlo giù), se Sykes non avesse rotto sarebbe stata un’altra storia, ora gli serve solo gestire la doppia gara di Magny Cours. Inossidabile

Tom Sykes, voto: 9
Sulla pista bagnata di gara 1 fatica, ma quando si riparte dopo l’interruzione ci mette del suo e porta a casa vittoria e seconda posizione in classifica mondiale. In gara 2 la sua Kawa lo abbandona alla fine del rettilineo e le speranze mondiali si affievoliscono, però è lì e comunque se la gioca. Chi ci avrebbe scommesso a inizio stagione? Maturo

Eugene Laverty, voto: 9
Per essere un irlandese non ha troppa dimestichezza con il bagnato e in gara 1 non va oltre la tredicesima posizione. In gara 2 invece parte alla grande e porta a casa la prima vittoria della stagione. Merito della moto, senza dubbio, ma anche lui non è niente male! Promosso

Carlos Checa, voto: 7
E’ fuori dalla lotta per il titolo, ma il numero uno (virtuale) sulla carena ce l’ha ancora lui e lo dimostra con una rimonta spettacolare sulla pista umida di gara 1. Peccato per gara 2 che un po’ si perde, ma la stoffa è sempre quella e vederlo lottare per il podio sempre uno spettacolo. Lottatore

Chaz Davies, voto: 6
In gara 2 stava lottando per il podio, ma ha voluto esagerare e ha finito la corsa nella ghiaia. Peccato perché meritava di più, irruenza di gioventù, ma l’hanno prossimo potrebbe essere tra i protagonisti. Esagerato

Fabrizio Calia, voto: 5
Simpatico e bravo ragazzo, niente da dire, ma per parlare con Genesio Bevilacqua del team Althea non può trovare un argomento che non siano i sei chili in più di zavorra? Ok che “repetita juvant” ma “postea stufant”. In fondo l’anno scorso hanno stravinto e non ci sembra che tutti gli altri team abbiano gridato allo scandalo. Monotematico

Marco Melandri, voto: 4
Premesso che spiace davvero che si sia fatto male, spiace ancora di più che sia di fatto uscito dalla lotta per il titolo (o almeno che si sia complicato molto la vita) facendo tre cadute e quattro 0 proprio nel momento in cui era passato in testa. Avremmo preferito di gran lunga vedere una lotta all’ultimo mezzo punto, in questo modo invece il sapore è quello dell’occasione sprecata. Sprecone

Leon Camier, voto: 3
In gara 2 vuole giustamente andare sul podio, la sua Suzuki sembra rinata ma più che sorpassare Biaggi sembra volerlo abbattere. Non mancherà qualche fenomeno che dirà che essendo ex compagno odia il romano (purtroppo se ne leggono anche di peggio) ma il risultato è che va lungo e rischia di giocarsi anche la quarta posizione. Irruente

Team Effembert, voto: 2
Partono con quattro piloti, finiscono con uno. Ogni volta che ne lasciano uno a casa la colpa è sempre di questi giovanotti che non rispettano i contratti. I casi sono due, o scelgono male all’inizio o c’è qualcosa che non va nella gestione del team… se poi si aggiunge che i suddetti piloti salgono su altre moto e vanno pure veloci, bhé, lo spazio per il dubbio si assottiglia. Approssimativi

Eleonora Pedron, voto: 10
Presente al Nurburgring: Marco Melandri fa 0 punti. Presente a Portimao: Marco Melandri fa 0 punti, Tom Sykes si ritira in gara 2, Chaz Davies che stava davanti a suo marito (si chiama Max Biaggi) cade, Leom Camier che tenta di abbatterle il marito si ritira poco dopo… Eppoi deve difendersi da Fabriziocaliadaibox. Noi non siamo superstiziosi, però… Amuleto!

Sponsor

Nuova Audi Q2
Nuova Audi Q2
OFFERTA Per chi non cerca un modello da seguire.
Audi
A1 SB
PRODUZIONE dal 01/2019
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 22.200€
Audi
A1 citycarver
PRODUZIONE dal 09/2019
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 24.300€

Sponsor

Nuova SEAT Leon
Nuova SEAT Leon
OFFERTA Sportiva. Ibrida. Connessa. Tua da 19.500€.

Sponsor

SEAT Arona
SEAT Arona
OFFERTA Dopo un mese, puoi restituirla quando vuoi. Senza impegno.

Sponsor

Nuova SEAT Leon e-Hybrid
Nuova SEAT Leon e-Hybrid
OFFERTA Nuova SEAT LEON Ibrida plug-in da 199€/mese. TAN 1,99%-TAEG 2,81%.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE