USATA
cerca auto nuove
NUOVA

SBK anteprima GP Repubblica Ceca 2012

Il circuito di Brno è sempra stato favorevole a Max Biaggi ed all'Aprilia, ma Marco Melandri a la BMW sono in forma. E c'è da attendere Carlos Checa con la Ducati insieme a Tom Sykes sulla Kawasaki

Superbike GP Repubblica Ceca a Brno
Il Campionato Mondiale eni FIM Superbike torna in pista questo weekend a Brno (Repubblica Ceca, 200 km a sud-est di Praga) per la nona gara del calendario Superbike 2012. Con questa gara la SBK manda in scena una vera e propria estate di passione racing, visto che nell’arco di un mese sono tre i Gran Premi da Brno attraverso Silverstone fino alla debuttante Russia che potrebbero decidere le sorti del mondiale.
Fari puntati su Max Biaggi (Aprilia Racing Team) e Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) che si sono divisi i successi nelle precedenti gare di Aragon (Spagna). A Brno l’anno scorso è finita allo stesso modo, con l’Aprilia RSV4R e la BMW R 1000 SS a dividersi le due manche. I due italiani, attualmente primo e secondo nella classifica piloti Superbike 2012, con un risultato analogo limiterebbero la sfida per il titolo tra di loro.

Aprilia Racing Team sul tracciato amico di Brno
Tre vittorie nelle ultime quattro gare disputate nel GP della Repubblica Ceca sono una buona base di partenza per Max Biaggi ed il suo team. Inoltre, il Corsaro qui ha vinto ben undici volte, con tutti i tipi di moto con cui ha gareggiato: quattro con la 250GP, tre con la 500-MotoGP e quattro con la Superbike: nel 2007 con la Suzuki e nel 2009-2011 tre volte con l’Aprilia RSV4. Particolarmente significativa la vittoria centrata nel 2009 che fu la prima di Biaggi con l’Aprilia: la V4 veneta da allora ha sempre concluso questa gara in prima o seconda posizione.
“Arrivare a Brno da leader della classifica è sicuramente impegnativo – dice Biaggi – Mai come quest’anno ci siamo guadagnati ogni risultato, contro avversari forti e squadre agguerrite. Le 11 vittorie ottenute qui non ci danno alcuna certezza, anche se si tratta di una pista dove siamo sempre andati forte non dobbiamo illuderci. I miglioramenti degli avversari sono evidenti, noi dovremo mettercela davvero tutta e non sbagliare nulla”.
Il suo compagno di box, Eugene Laverty, ad Aragon è salito sul podio per la prima volta quest’anno ed è galvanizzato: “Sono sollevato dopo il podio di Aragon, sapevo di poter stare tra i primi tre, ma dopo qualche gara difficile mi sentivo sotto pressione – ha detto Laverty – La moto funziona alla grande dopo i test del lunedì successivo alla gara di Aragon, il mio team ha fatto veramente un lavoro fantastico per riportare la RSV4 nella parte alta della classifica. A Brno voglio lottare per la vittoria e mi aspetto che Melandri, Rea ed il mio compagno Max siano gli avversari più tosti”.

Marco Melandri non molla la rincorsa
Marco Melandri avrà dunque il difficile compito di contrastare Biaggi sul tracciato preferito. I precedenti di Brno però sono favorevoli anche al ravennate che qui ha vinto in Superbike l’anno scorso con la Yamaha e nel 2002 con la 250GP, anno del titolo iridato. La moto tedesca invece vanta come miglior risultato a Brno il quinto posto di Ruben Xaus nel 2009, stagione del debutto. La S 1000 RR però quest’anno ha già conquistato tre vittorie, tutte con Melandri, per cui il passato conta poco. Proprio ieri BMW Motorrad Motorsport ha annunciano i programmi 2013: la Casa tedesca continuerà a puntare sul Mondiale Superbike, concentrando le energie su BMW Motorrad Italia, che diventa il Team interno del gigante di Monaco di Baviera.
“Mi piace Brno, perché è un circuito molto veloce e scorrevole. Le curve non sono troppo veloci, la maggior parte sono da seconda marcia e quelle da terza sono comunque poche, ma tra una curva e l’altra è possibile sfruttare tutta la potenza del motore della RR! – ha detto Melandri nelle consuete dichiarazioni pre-gara –  Il layout del tracciato è molto divertente perché ci sono tanti ’su e giù’ e la pista è molto larga. L’anno scorso sono andato molto bene [a Brno] ma ogni anno è una storia nuova, quindi vedremo come andrà questa volta. Penso che la nostra RR si adatti piuttosto bene a questa pista, per cui non vedo l’ora di cominciare. Il BMW Motorrad Days è stato molto divertente, non ci ero mai stato prima ed è stato davvero un grande evento: c’erano tanti tipi diversi di persone che condividevano la stessa passione per le moto, ed io mi sono sentito molto orgoglioso nel vedere così tanti fans BMW”.
Alla BMW mancano ancora i punti di Leon Haslam, penalizzato dall’infortunio al piede ad inizio stagione: “È un circuito con un sacco di storia è veloce, scorrevole, con una sede stradale piuttosto ampia, de il suo layout è praticamente unico, con molte sezioni scoscese – ha detto Haslam – Le caratteristiche della pista dovrebbero comunque adattarsi bene alla nostra RR. L’anno scorso abbiamo avuto un weekend difficile quì, e quindi non vedo l’ora di provare ad ottenere un risultato migliore questo fine settimana. A Brno non ho mai messo piede sul podio, ed è sicuramente il mio obiettivo per domenica”.

Ducati e Carlos Checa attesi a Brno
I tifosi Ducati non mancano nemmeno a Brno e si aspettano da Carlos Checa una prova di carattere dopo le ultime prestazioni opache. Checa è quarto in classifica e non può permettersi passi falsi. A Brno la Ducati non vince dal 2008 (con Troy Bayliss), mentre Checa su questo tracciato non è mai stato primo. L’obiettivo è limitare i danni per giocarsi le residue possibilità iridate nei successivi 5 round che si correranno su tracciati più favorevoli alla bicilindrica bolognese.
“Questa pista mi piace, nonostante il lungo rettilineo – ha affermato Checa – L’anno scorso mi ha portato il mio miglior risultato conseguito fino ad ora a Brno. Il doppio podio mi diede punti importanti in una fase cruciale del campionato. Ho bisogno di buon risultati in questo momento, e spero che le condizioni ci permettano di fare due belle gare questo weekend. Adesso siamo nella seconda meta’ del campionato e la concorrenza sara’ piu’ forte che mai, ma siamo pronti a lottare anche noi”.
Veloce nelle superpole, meno prestazionale in gara, anche Davide Giugliano cerca a Brno un risultato positivo: “La mia miglior prestazione sul circuito di Brno è arrivata l’anno scorso quando ho finito la gara della Stock in seconda posizione, mi dispiace solo di aver perso la vittoria per così poco! Questa stagione in Superbike invece continuo a fare esperienza e a crescere gara dopo gara. Tutti sanno che questa pista non è una di quelle più favorevoli per la Ducati ma vi assicuro che sono pronto a battagliare, per prendere piu’ punti possibile e per migliorare la mia posizione in classifica”.

Tom Sykes alla ricerca della vittoria nel GP di Repubblica Ceca a Brno
Tom Sykes ha avuto un piccolo screzio con altri colleghi al GP di Aragon, “accusato” di andare forte nella superpole ma di perdere tutto il suo vantaggio in gara. La promessa di vincere gara2 è caduta nel vuoto e quindi il pilota britannico cerca di rifarsi in Repubblica Ceca.
La Kawasaki è a digiuno a Brno dalla prima edizione, datata 1993, quando festeggiò il successo dell’americano Scott Russell. Le ambizioni del Kawasaki Racing Team sono riposte su Tom Sykes, lo specialista della Tissot-Superpole (sei centri in otto round) scivolato al quinto posto in classifica (172,5 punti) causa gli episodi sfortunati cui è stato protagonista ad Aragon. La ZX-10R è in crescita, tanto da aver stabilito il miglior tempo assoluto anche nei test Infront sostenuti da tutte le squadre ufficiali sullo stesso tracciato spagnolo all’indomani della gara.
“La settimana scorsa abbiamo svolto due giorni di test positivi ottenendo informazioni utili, dobbiamo verificare come sfruttarle a Brno – dice Sykes – Quello del GP di Repubblica Ceca è un circuito splendido, lo adoro ed il layout è grandioso per i piloti e anche l’atmosfera è molto bella. Adesso che abbiamo migliorato l’anteriore per la Kawasaki ZX-10R sono ancora più eccitato di correre. Non vedo l’ora di cominciare con le prove di venerdì”.

Gara di casa per il team Liberty Racing Ducati e Jakub Smrz
Il tifo di Brno sosterrà il Team Effenbert Liberty Racing, formazione che ha sede a Praga e schiera il pilota di casa Jakub Smrz, oltre ai francesi Sylvain Guintoli (vincitore del round di Assen) e Maxime Berger. Il ceco, purtroppo tuttora convalescente dopo il brutto incidente al via di gara 1 ad Aragon, è desideroso di poter dare il massimo davanti ai suoi fans, in un tracciato che tuttavia non risulta essere uno dei suoi preferiti, come del resto non è asfalto amico delle Ducati.
Dopo l’entusiasmante vittoria conquistata ad Assen, il campionato per il Liberty Racing non ha riservato le soddisfazioni sperate, complicando non poco anche la gestione manageriale del Team, resa più problematica dalla critica congiuntura finanziaria che sta mettendo in difficoltà l’economia globale. Il tutto però non ha scalfito l’entusiasmo iniziale, senza mai compromettere quello slancio nel non darsi mai per vinti che da sempre caratterizza l’essenza Liberty Racing. Ecco quindi che Brno sarà indubbiamente il momento migliore per consolidare e fortificare la squadra grazie al caloroso e sincero supporto della nazione di appartenenza.  Nel 2011 la trasferta ceca iniziò in modo davvero incoraggiante grazie al miglior tempo ottenuto proprio da Kuba Smrž che nella prima sessione di libere lasciò alle proprie spalle Max Biaggi e Marco Melandri.
L’obiettivo 2012 non è solo quello di ottenere risultati di rilievo ma ora più che mai è quello di migliorarsi, per ripagare team ed investitori degli ingenti sforzi economici che vengono, giorno dopo giorno costantemente fatti, per concedere ai riders di casa Liberty le migliori chance di primeggiare.
Voci per il 2013: pare che il team ceco non intenda rinnovare con Ducati per correre con la Ducati 1199 Panigale ed abbia sondato il terreno con Aprilia, ma la rivoluzione combinata da BMW ha messo a disposizione le S 1000 RR di Melandri e Haslam (attraverso Feel Race di Crespellano, di Bologna, struttura con la quale hanno corso e vinto dal 1998 fino al 2010) riaprendo le discussioni.

Circuito di Brno, GP di Repubblica Ceca 2012 SBK
Brno, location storica per gli appassionati di motociclismo sportivo, non è solo un tracciato capace di emozionare piloti e pubblico con i suoi 5.403 metri di lunghezza e le sue 14 affascinanti curve. L’Automotodromo di Brno inoltre ospita il Mondiale per la decima volta e giunge quest’anno, proprio come la Superbike, al suo 25° anniversario in questa configurazione che lo rende uno dei più spettacolari del calendario.

Risultati GP di Repubblica Ceca SBK 2011
Superpole
1. Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team 1’58.580
2. Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team 1’58.801
3. Carlos Checa – Althea Racing 1’58.908
Gara1
1. Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team 40’23.699
2. Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team 40’23.940
3. Carlos Checa – Althea Racing 40’24.135
Gara2
1. Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team 40’21.646
2. Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team 40’21.868
3. Carlos Checa – Althea Racing 40’25.204

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Golf 1.6 TDI Business del 2019 con 27.000km è tua con Progetto Valore Volkswagen. Tua in 35 rate da 129 euro al mese. TAN 5,99% TAEG 7,65%. Alle prime tre rate ci pensiamo noi.
Volkswagen
up! 3p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€
Volkswagen
up! 5p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 12.000€

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Golf 1.6 TDI Business del 2019 con 27.000km è tua con Progetto Valore Volkswagen. Tua in 35 rate da 129 euro al mese. TAN 5,99% TAEG 7,65%. Alle prime tre rate ci pensiamo noi.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE