Superbike 2012 test a Phillip Island: Tom Sykes primo, Carlos Checa secondo

Nella prima giornata di test ufficiali in Australia, la Kawasaki ZX-10R davanti a tutti, anche alla Ducati 1198 del campione del mondo. Melandri quarto e Biaggi sesto

Tom Sykes miglior tempo della prima giornata di test ufficiali Superbike
Ci sono tutti i piloti della Superbike 2012, salvo i rider Honda che hanno provato la loro CBR 1000 RR Fireblade a Valencia alcune settimane fa.
E tra di loro Tom Sykes del Kawasaki Racing Team è stato il più veloce, fermando il cronometro a 1’33” secchi.
Alle sue spalle ma vicinissimo il campione del mondo Superbike 2011 Carlos Checa dell’Althea Racing Ducati sulla Ducati 1198: 3 decimi di gap per lo spagnolo ma, secondo il suo staff, avrebbe fatto lo stesso tempo di Sykes.
Al terzo posto la Aprilia SRV4 Factory di Eugene Laverty. Il nordirlandese del team Aprilia Racing fa lo stesso tempo di Checa.
A 0”,4 c’è la BMW S1000RR di Marco Melandri ed appaiata con 7 decimi di ritardo ci sono Leon Haslam (BMW) e Max Biaggi (Aprilia).  Sei piloti in 7 decimi non è affatto male. Le moto si dimostrano molto competitive.

Caduto John Hopkins, contatto Biaggi-Berger
“Stiamo lavornado sul setting della ZX-10R – ha detto il leader della giornata, Sykes – ma col giusto feeling senza pressioni. Sono felice di come ci stiamo comportando anche perché ho sempre usato le stesse gomme per lungo tempo”.
La sofrtuna si accanisce con John Hopkins (Crescent Fixi Suzuki): Hopper infatti è caduto all’inizio dei test. Stando alle prime analisi si sarebbe rotto un osso della mano. Non proprio il miglior modo di iniziare l’anno.
Max Biaggi e Maxime Berger invece hanno avuto un contatto mentre Davide Giugliano è scivolato. Per nessuno di loro ci sono state per fortuna delle conseguenze.
Il meteo non è stato dei migliori ritardando i test e dell’acqua in pista ha creato dei problemi a Checa andando lungo a circa 300 all’ora.
Attese altre due giornate di test.

Classifica ufficiale prima giornata di test Superbike
1. Tom Sykes 1’33.0
2. Carlos Checa 1’33.3
3. Eugene Laverty 1’33.3
4. Marco Melandri 1’33.4
5. Leon Haslam 1’33.7
6. Max Biaggi 1’33.7
7. Jakub Smrz 1’34.0
8. Sylvain Guintoli 1’34.1
9. Joan Lascorz 1’34.1
10. Maxime Berger 1’34.3
11. Michel Fabrizio: 1’34.4;
12. Leon Camier 1’34.5
13. David Salom 1’34.9
14. Ayrton Badovini 1’35.0
15. David Johnson 1’35.7
16. Davide Giugliano 1’35.8
17. Lorenzo Zanetti: 1’37.1
John Hopkins No time given/crash

ARTICOLI CORRELATI