WRC Sardegna 2018 – finale: l’intervista a Pierre Budar, Direttore di Citroën Racing

WRC Sardegna 2018 – finale: l’intervista a Pierre Budar, Direttore di Citroën Racing - Foto  di

"Torneremo a vincere"

Come valuta le prestazioni della squadra in questo rally, disputato poco dopo il cambiamento nella politica “piloti”?
Nel contesto attuale, abbiamo raggiunto i nostri nuovi obiettivi. Entrambe le vetture sono arrivate intatte al traguardo, portando a casa punti, e senza dare alcun problema in termini di affidabilità. Con la pioggia, le posizioni di partenza della prima giornata non ci hanno avvantaggiati, e venerdì abbiamo commesso diversi piccoli errori che ci hanno fatto perdere tempo, costringendoci a fare da apripista i due giorni successivi. Vista la situazione, non potevamo fare meglio di così. Il nostro obiettivo allora è diventato fare punti e raccogliere dati utili, in modo da tornare ancora più preparati il prossimo anno.

In che modo la squadra sta vivendo questo periodo?
Anche se tutti i componenti del team sono molto competitivi, e corrono per ottenere il miglior risultato possibile, sanno bene che stiamo vivendo una fase di ricostruzione. Stiamo cercando di creare nuove basi più solide per andare avanti pensando al 2019, ed è un processo che richiede un po’ di tempo. Nella fase di transizione che stiamo attraversando, restiamo uniti e concentrati sui rispettivi compiti. Sappiamo che la C3 WRC è una buona auto, competitiva su tutte le superfici. Stiamo cercando di migliorarla sempre di più. Quando tutto sarà sistemato, torneremo a vincere.

CLASSIFICA FINALE PROVVISORIA
1. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 WRC) 3h29’18’’7
2. Ogier / Ingrassia (Ford Fiesta WRC) +0’’7
3. Lappi / Ferm (Toyota Yaris WRC) + 1’56’’3
4. Paddon / Marshall (Hyundai i20 WRC) + 2’55’’2
5. Ostberg / Eriksen (Citroën C3 WRC) + 3’10’’9
6. Breen / Martin (Citroën C3 WRC) + 4’31’’7
7. Latvala / Anttila (Toyota Yaris WRC) + 11’22’’1
8. Tänak / Järveoja (Toyota Yaris WRC) + 12’38’’2

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE