Pininfarina per la prima volta al Salone dell’Auto di Shanghai

Per la prima volta con un proprio stand ad un salone automobilistico cinese, Pininfarina espone la Ferrari FF, la Maserati GranTurismo e un Dimostratore Veicolo meccanizzato ed elettrificato

Pininfarina festeggia i suoi 80 anni presentando per la prima volta all’Auto Show di Shanghai le sue creature per il mercato asiatico.
A testimoniare le proprie competenze in ambito del design e  dell’engineering ci hanno pensato la Ferrari FF (presentata per la prima volta in Asia la FF) e la Maserati GranTursimo, brand noti ed apprezzati anche sul mercato cinese, mentre  a un Dimostratore Veicolo meccanizzato ed elettrificato è stato dato il compito di descrivere le competenze tecniche e l’impegno della casa nella mobilità sostenibile. Il veicolo è stato sviluppato nell’ambito del laboratorio Nido come evoluzione ingegneristica del concetto che ha portato alla nascita di un primo prototipo elettrico marciante, la Nido EV.

Pininfarina è stata la prima casa di design italiana a fornire, fin dal 1996, servizi di stile ed ingegneria ai costruttori automobilistici cinesi. Da allora Pininfarina è riuscita ad ampliare la gamma di attività sviluppando collaborazioni con diversi costruttori, tra i quali AviChina (Hafei), Chery, Changfeng, Brilliance e JAC.
In questa edizione dell’Auto Shanghai, Pininfarina vuole celebrare anche il proseguimento di queste collaborazioni di lungo corso, per questo sugli stand di Brilliance, Chery e JAC sono presenti gli ultimi modelli disegnati e sviluppati dalla carrozzeria torinese.

9 Foto

Nello stand Brilliance la nota carrozzeria italiana espone la Junjie restyling nelle versioni berlina e station wagon, basate sulle precedenti versioni già progettate da Pininfarina permettendo alla Brilliance di affermarsi come premium brand.
Sullo stand della JAC (Anhui Jianghaui Automobile Co. Ltd.), invece, sono esposte quattro vetture di produzione disegnate e sviluppate da Pininfarina: la berlina B-Class, il monovolume B-MPV, la due volumi A107 e la tre volumi A108, prima vettura cinese a vincere il prestigioso China New-vehicle APEAL Award (Automotive, Performance, Execution and Layout) assegnato da J.D. Power Asia Pacific.
Tra gli altri modelli di design Pininfarina introdotti di recente sul mercato cinese, la Chery A3 nella versione due e tre volumi, che ha vinto premi come il “2009 China’s Annual Best Medium-Size Car” e l’Annual Expectation Auto Model.

“La volontà di essere presenti all’Auto Shanghai con un nostro stand – spiega l’AD Silvio Pietro Angori – testimonia come il mercato automotive cinese, uno dei pochi di cui è prevista una decisa crescita nei prossimi anni, sia per Pininfarina di gran lunga il più importante. Nella stessa ottica rientra la decisione di avere una sede a Shanghai con una consistente presenza – a regime, alcune dozzine di persone di altissima professionalità – per poter sfruttare al meglio l’evoluzione del mercato, che ora richiede servizi di contenuto tecnico elevato ed una presenza locale”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/pininfarina-la-prima-volta-al-salone-dellauto-di-s_43948/

Vuoi tenerti aggiornato su Pininfarina?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


ADV e News che potrebbero interessarti:
X
X