USATA
cerca auto nuove
NUOVA

BMW X1​ a 209 euro ​con formula finanziamento BMW Select: attenti ai numeri!

Il SUV crossover BMW X1 è in vendita anche con la formula del finanziamento BMW Select, che permette di versare un anticipo e pagare la vettura 209 euro al mese. Scopriamo nei dettagli l'offerta e proviamo a capire se davvero sia la più vantaggiosa.

La Casa tedesca dell’Elica ​rotante biancoceleste ​propone la​ BMW​ X1 sdrive18i xLine a 209 euro al mese, un prezzo decisamente interessante per una vettura spaziosa, elegante e dal livello tecnologico molto elevato. Tra anticipo, TAN e TAEG delle rate e riscatto finale, tuttavia, la somma da corrispondere a BMW pare ​ben​ più alta di quella che si pagherebbe chiedendo un normalissimo finanziamento alla propria banca.

Nel dettaglio, ecco l’offerta di BMW sulla X1 sdrive18i xLine:
Prezzo esemplificativo* € 34.300
Anticipo o eventuale permuta € 14.200
35 rate mensili pari a  € 209 (7.315€)
Dopo 36 mesi  sei libero di restituirla o sostituirla con una nuova BMW
TAN 3,90%
TAEG 5,10%

*Un esempio per Nuova BMW X1 sdrive18i xLine con formula di finanziamento BMW Select. Prezzo chiavi in mano 34.300 € IVA e messa in strada incluse, IPT esclusa. Il prezzo della vettura è indicativo e potrebbe essere soggetto ad aggiornamento da parte di BMW Italia. Anticipo o eventuale permuta 14.200 €. Durata di 36 mesi con 35 rate mensili pari a 209 €. Valore residuo minimo finale garantito a 36 mesi/50.000 km pari a 15.230 €. TAN  fisso 3,90%, TAEG 5,10%. Importo totale del credito auto 20.100 €. Spese istruzione pratica 350 €. Spese d’incasso 5 € a rata. Imposta di bollo 16 € come per legge addebitata sulla prima rata. Invio comunicazioni periodiche per via telematica. Importo totale dovuto dal Cliente 22.731 €. Salvo approvazione di BMW Bank GmbH – Succursale Italiana.

In sostanza, la vettura viene pagata dal cliente circa 37mila euro. Il che è legittimo, dato che l’offerta di BMW non vuole ingannare nessuno e offre anzi una certa comodità, dato che al termine dei 3 anni si può cambiare l’auto oppure riscattare la X1.

Tuttavia, a fronte di una certa comodità, si deve corrispondere una somma più elevata di quella che si sborserebbe recandosi in concessionaria, acquistando l’auto (magari nei mesi dell’anno durante i quali i concessionari sono disposti a sconti sostanziosi pur di raggiungere il budget annuale o semestrale​) e facendosi finanziare l’importo da​lla propria​ banca​ o un broker​.

E’ sufficiente valutare le varie offerte degli istituti di credito, sicuramente se ne trovano con tassi di interesse minimi, e si riesce tranquillamente a risparmiare un paio di migliaia di euro abbondanti nell’arco dei 3 anni. Insomma, vi salta fuori una settimana di ferie l’anno già pagata.

​L’offerta BMW non è poi proprio il massimo della convenienza ed in questo molti suoi diretti rivali ​razzolano altrettanto male…  Qualche esempio?

Il prezzo della vettura è di 34.300 euro, ma BMW Italia non ve li finanzia tutti ma solo due terzi visto che ne vuole 14.200 di anticipo riducendo il finanziamento a 20.100 euro…   Lo stesso valore residuo sembra molto prudente o il valore residuo delle BMW è in caduta libera se una BMW X1 da 34.000 euro dopo 36 mesi o 50.000 km dimezza il suo valore essendo stimata appena 15.230 euro…

Se controllate sull’usato di infomotori.com o di qualsiasi altro portale specializzato troverete valutazioni molto più alte che significa che BMW Italia forse prova a far ​una​ legittima​ (nel senso non perseguibile penalmente o civilmente)​ cresta col cliente distratto che dice “ok uso il valore residuo come anticipo per la prossima BMW”. Peccato che BMW Italia anziché premiare la fedeltà del cliente si tiene una copiosa parte del valore residuo per la gioia del concessionario che si trova una vettura seminuova ad un prezzo ben maggiorabile​ da vendere con lauto margine​.

In più il fedele cliente dando il residuo come anticipo ed accettando le condizioni non chiede neppure lo sconto… Insomma se il Concessionario BMW ride il cliente BMW farebbe bene ad aprire gli occhi!

Insomma ci sembra che BMW Italia possa fare di meglio per fidelizzare i propri clienti privati che sono ben diversi dalle flotte aziendali dove a fronte di una rata mensile omnicomprensiva sono disposti ad un valore un po’ più elevato ma parzialmente detraibile e che consente all’impresa di budgettare il costo mensile di ogni auto, segnalando che i responsabili di flotte non sono affatto degli sprovveduti.

Sponsor

Nuova SEAT Arona
Nuova SEAT Arona
OFFERTA Nuova SEAT Arona da 119€ al mese. TAN 3,99%- TAEG 5,45%

Sponsor

SEAT Tarraco
SEAT Tarraco
OFFERTA SEAT Tarraco da 269€ al mese. TAN 3,99% TAEG 4,97%

Sponsor

Nuova SEAT Ibiza
Nuova SEAT Ibiza
OFFERTA Nuova SEAT Ibiza da 119€ al mese. TAN 3,99%- TAEG 5,67%
TUTTO SU BMW X1
Articoli più letti
RUOTE IN RETE