BMW X3 avviata a pieno regime la produzione in USA

La produzione della nuova BMW X3 è partita a pieno regime nello stabilimento di Spartanburg nella Carolina del Sud. Addio quindi al sito produttivo di Graz in Austria, dove nasceranno le Mini Countryman

BMW X3 produzione in USA, addio allo stabilimento di Graz in Austria. Il SUV medio – grande della casa di Monaco nascerà nello stabilimento americano di Spartanburg, già noto per la produzione di X5 ed X6. Se escludiamo la piccola X1, ora tutti i modelli della casa tedesca della famiglia “X” nascono in USA. Le linee produttive austriache della Magna Steyr che hanno assemblato per anni la prima generazione della X3 sono già state convertite per “sfornare” esemplari della nuova Mini Countryman. I prezzi della nuova BMW X3 partono da 41.750 € per la versione  xDrive20d, messa su strada inclusa, per arrivare a 56.600 per l’ xDrive35iA Futura. Nel mirino della X3 ci sono Audi Q5, Mercedes GLK e Volvo XC60. Tra le sue caratteristiche vale la pena ricordare sicuramente le dimensioni: 4.65 metri con ben 2.81 metri di passo. Ciò si traduce in un’ottima abitabilità interna, con spazio in abbondanza davanti e dietro. 1.88 m di larghezza e 1.66 metri di altezza danno le coordinate di una vettura imponente, a metà strada tra la compatta X1 e la mastodontica X5. Il bagagliaio offre 550 litri di capienza, 70 in più rispetto al modello precedente. Nonostante l’aumento di dimensioni, la BMW X3 di seconda generazione è 25 kg più leggera, a parità di motorizzazione, del modello che va a sostituire. Per la prima volta sulla X3 debutta l’Auto Start Stop, sistema capace di ridurre sensibilmente consumi ed emissioni in contesto urbano. Il lancio commerciale è previsto per il prossimo il prossimo 20 novembre 2010: potremo ovviamente ammirarla in anteprima presso il padiglione BMW al Salone di Parigi 2010.

ARTICOLI CORRELATI