Citroen C-Airscape

Quando una concept rivela effettivamente il futuro

Citroen C-Airscape. L’occasione è delle migliori, perciò al Salone di Francoforte Citroen presenta C5 Airscape, “interpretazione inedita dell’oggetto auto per eccellenza, il cabriolet”.
Da questi pochi ma ben realizzati scatti possiamo intuire l’obiettivo della Casa francese: una cabriolet 4 posti che combini l’eleganza delle forme con la storica attenzione per il comfort a bordo.
Inoltre è altrettanto evidente che questa concept car anticipi le future (ormai prossime) linee di Citroen C5, la berlina media della casa francese che in più di un’occasione abbiamo adocchiato nel web nei vari spy shot che girano ormai da qualche tempo.

Eleganza e stile
Non vi è dubbio che il nuovo trend estetico di Citroen abbia colto nel segno, la C4 Picasso è senza dubbio il monovolume più affascinante in circolazione, perciò risulta ovvia la naturale “evoluzione della specie”. La silhouette slanciata e filante, unita al fascino del tetto apribile (provvisto peraltro di una cinematica inedita), rafforza la raffinatezza dell’insieme, per un colpo d’occhio che invita a bordo e al viaggio col vento tra i capelli. Il frontale rispetta il nuovo family feeling Citroen in tutti i suoi crismi, confermando in tal modo le linee della futura berlina C5.
Il posteriore innova e ricorda la riuscitissima soluzione adottata per il succitato C4 Picasso (il 5 posti per capirci, non il Grand Picasso), con un disegno dei gruppi ottici che ben si amalgama col resto del corpo macchina. La carrozzeria sembra forgiata dal martello di un unico mastro fabbro, con quei tagli sulle fiancate che accentuano il dinamismo delle linee.

ARTICOLI CORRELATI