Yuntu

Jeep Yuntu

VOTO 0/5 su 0 voti
CLICCA E VOTA
Grazie per il tuo voto!
Hai già votato!

Il Salone di Shanghai non avrà la stessa rilevanza mediatica dei secolari appuntamenti europei, fortunatamente però Jeep ha deciso di catalizzare le attenzioni della stampa con la presentazione di un nuovo Concept. Il nome Jeep Yuntu difficilmente verrà utilizzato per un'eventuale produzione di serie. In cinese significa nuvola, piuttosto azzeccato per un SUV a 7 posti fornito di alimentazione ibrida Plug-In. Ovviamente le specifiche tecniche sono sconosciute, ma i vertici del marchio sono stati abbastanza chiari: se il pubblico dovesse rispondere positivamente -non vediamo perché dovrebbe essere altrimenti- l'auto potrebbe entrare in produzione entro due anni.  Ciò che conta però è che -come dichiarato in più di un'occasione da Sergio Marchionne- FCA è al lavoro su veicoli almeno in parte elettrici, ed il percorso si sta rapidamente accorciando. Al momento, sembra che Jeep Yuntu sia sviluppata intorno alla piattaforma di Chrysler Pacifica, la quale promette un'autonomia in elettrico di 50Km.     Il mercato cinese è molto attratto dal brand Jeep, ed è ovvio che a Shanghai -dove è da poco passata la Formula 1- è meglio presentare un nuovo e grande SUV rispetto ad una Fiat con batterie e motore elettrico. Però è altrettanto ovvio che piattaforme e tecnologie si condividono all'interno di FCA, e che presto vedremo qualcosa di più. Al momento non ci resta che attendere, ma la corsa all'oro dell'elettrico è già cominciata e con tutte le probabilità entro i prossimi tre anni i giochi saranno conclusi. Forse qualcuno si farà male, di certo qualcun'altro ne approfitterà per crescere.

Aggiornamento: al via i test su strada per Jeep Yuntu

  A sei mesi dal salone di Shanghai abbiamo ricevuto le prime foto di un prototipo in via di sviluppo, immortalato sulle strade statunitensi durante una fase di test. Se provate a confrontare le linee del prototipo -specialmente per quel che riguarda fari, luci posteriori e forma- capirete che si tratta di Yuntu nonostante la base sia quella del Cherokee. Anche se non appaiono nelle foto, il nostro inviato ci ha raccontato che insieme all'auto circolavano una Chrysler Pacifica e una Volvo XC90 T8 Hybrid, con quest'ultima che dovrebbe fungere da metro di paragone per il SUV in via di sviluppo. Ancora è difficile sapere se questo modello verrà commercializzato negli Stati Uniti o se sia solo una prerogativa del mercato cinese ed europeo, pare però che se agli americani dovesse non piacere una Jeep a basse emissioni e con velleità cittadine -praticamente impossibile- verrà commercializzata una versione gemella a marchio Chrysler. In fin dei conti è quello che gli estimatori di Arese si aspettano per i prossimi SUV Alfa Romeo: nuove versioni, anche ibride, per competere su tutti i fronti con le potenze teutoniche.