Mercato auto – estate 2008

In lieve crescita anche il mercato tedesco, +1.5%, attivo anche il bilancio degli ultimi otto mesi +1,7%, anche se il mese di agosto ha visto una notevole flessione -10,4%. Il calo registrato è pari al 20% delle vendite su persone fisiche rispetto al 2006, segnale che anche questo mercato risente della debolezza economica riscontrata in […]

In lieve crescita anche il mercato tedesco, +1.5%, attivo anche il bilancio degli ultimi otto mesi +1,7%, anche se il mese di agosto ha visto una notevole flessione -10,4%. Il calo registrato è pari al 20% delle vendite su persone fisiche rispetto al 2006, segnale che anche questo mercato risente della debolezza economica riscontrata in tutta Europa. La VDIK, Associazione degli importatori tedeschi, chiede con forza al governo federale l’incentivazione all’acquisto di vetture a basso impatto ambientale.

Periodo nero in Spagna che registra una flessione del 21,1%, percentuale totalmente negativa dovuta in gran parte al profondo rosso registrato in luglio -27,5% e agosto – 41,3%. I dati si rivolgono soprattutto al calo di immatricolazioni a persone fisiche, -30%. Anche in Spagna si registra un clima congiunturale negativo con il deterioramento del reddito disponibile e l’aumento del tasso di disoccupazione, che hanno portato nel 2°trimestre ad una crescita dei consumi dimezzata rispetto ai valori del 1° trimestre 2008.

Nel Regno Unito la flessione registrata in agosto è del 18,6%, un dato che non si registrava dal 1966. Per fortuna se si considerano gli ultimi otto mesi dell’anno la percentuale è meno drammatica – 3,8%. Segnaliamo che pur nelle difficoltà del mercato, si registra la crescita della domanda di vetture diesel, 44% nei primi 8 mesi dell’anno.

ARTICOLI CORRELATI