Michael Schumacher andava piano e sciava con prudenza, lo dimostrerebbe il video

Dopo tante voci ed ipotesi, finalmente si potrebbe essere giunti alla ricostruzione definitiva dell'incidente che ha coinvolto l'ex campione di F1 Michael Schumacher, caduto mentre sciava

Il caso di Michael Schumacher, le cui condizioni rimangono critiche in seguito ad una brutta caduta sugli sci che lo ha ridotto in uno stato di coma, sembra essere ad una svolta dopo che gli inquirenti hanno visionato il video registrato dalla videocamera che Schumi portava sul casco al momento dell’incidente. La sua Go Pro, installata sul casco protettivo, ha ripreso tutta la sequenza e dalle immagini sembra che la velocità di Schumi fosse moderata.

Schumacher si stava spostando da una pista battuta all’altra, in un tratto di neve fresca. Proprio questo manto di neve fresca ha coperto alcuni sassi, uno dei quali ha fatto cadere Michael che poi si è gravemente ferito. Sembra che la sua velocità fosse moderata e che non stesse compiendo nessun atto sconsiderato o imprudente. Queste informazioni trapelano direttamente dagli inquirenti di Grenoble.

La pista di Meribel su cui è avvenuto l’incidente è già stata protagonista in passato di situazioni analoghe, come nel 2009 quando l’impianto venne costretto a pagare un risarcimento di 86 a favore di una sciatrice che sub’ fratture multiple ed un trauma cranico. L’infortunio causò alla donna un’invalidità del 6% e la costrinse a rimanere in cura per ben due anni. Le prime ipotesi che vedevano Schumi impegnato in un fuori pista a velocità forsennate sembrano dunque tramontare.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI