USATA
cerca auto nuove
NUOVA
SPECIALE

Mini Countryman Cooper SE in viaggio verso le isole Lofoten

Verso il Circolo Polare Artico allo scoperta dell'aurora boreale... in modalità plug-in: questo lo scopo del viaggio effettuato dalla Mini Countryman Cooper SE, all'insegna della sostenibilità ambientale

Quando un viaggio verso gli angoli più remoti della Terra può diventare l’occasione propizia per dimostrare le capacità di uno dei propri prodotti di punta: questo è il concetto che è stato concretizzato da Mini nel proprio viaggio verso il Circolo Polare Artico al volante della Countryman Cooper SE, vettura plug-in che si è spinta fino alle isole Lofoten per godersi il suggestivo panorama dell’aurora boreale, esattamente dove le strade percorribili fiancheggiano il Mare di Norvegia.

Costeggiando le tipiche casette rosse a palafitta dei pescatori della zona, le Rorbu, questa vettura ha portato a termine la propria impresa nel pieno rispetto della natura, sfruttando il suo propulsore ibrido plug-in composto da un motore benzina a tre cilindri assieme a un’unità elettrica sincrona, che insieme sono capaci di erogare ben 224 cavalli. In questa configurazione la Countryman in questione ha mantenuto un’autonomia completamente elettrica di 57 km, sia in città che in tutti gli altri contesti urbani, sopportando agilmente una velocità massima di ben 125 km/h. Ottimi anche i risultati ottenuti in fatto di consumi di carburante, 1,9-2,0 L/100 km, di energia elettrica, 13,5-13,7 kWh/100 km, e di emissioni di CO2, pari a 43-45 g/km.

Mini Countryman Cooper SE

Al fine di essere all’altezza di una sfida che ha comportato una traversata di ben 540 km, con partenza da Svolvaer fino alle isole Lofoten e ritorno, questa Mini ha avuto a disposizione anche un sistema intelligente di trazione integrale, capace di adattarsi al fondo stradale e di fornire la spinta necessaria in ogni condizione meteorologica e di guida.

Ma non è tutto, perchè per fronteggiare il freddo glaciale del Circolo Polare Artico (con temperature fino a -20°C) è stato necessario munirsi di climatizzatore bizona, sedili riscaldabili e parabrezza termico, mentre di notte hanno svolto brillantemente il loro compito i fari a LED con Adaptive Light Control, capaci di proiettare il proprio fascio luminoso a seconda di velocità e traiettoria in curva.

Mini Countryman Cooper SE

SPECIALE
SPECIALE
TUTTO SU Mini Countryman
RUOTE IN RETE