Nuova BMW Isetta

Il primo frutto della collaborazione tra BMW e gruppo Fiat sarà la Isetta: insieme alla gemella Fiat Topolino darà battaglia a Smart e Toyota iQ nel segmento delle microcar

Nuova BMW Isetta. L’annunciata joint venture tra i colossi BMW e Fiat partirà dai segmenti bassi del mercato, per la precisione da due microcar atte a insidiare il trono della Smart al pari dell’imminente Toyota iQ. In seguito, non prima del 2012, la partnership darà origine alle nuove Alfa Romeo Mito e Mini, anche se si vocifera da tempo di una compatta poco sotto i quattro metri marchiata BMW per contrastare l’avvento dell’Audi A1.

Torniamo ora ad occuparci del progetto Isetta / Topolino. BMW recupera un nome, Isetta, molto caro agli appassionati della casa dell’elica. Lo storico, atipico modello originale era un prodigio di design e innovazione per i suoi tempi, con il caratteristico portello frontale e la configurazione a tre ruote. La versione in arrivo nel 2010 dovrebbe essere al pari della Fiat Topolino una “tutto avanti” intorno ai tre metri, capace di ospitare tre passeggeri più uno di fortuna come la Toyota iQ. Il motore potrebbe essere il bicilindrico a iniezione diretta in sviluppo presso Fiat Powertrain, caratterizzato da ridottissimi consumi ed emissioni. Vi proponiamo un’ipotesi di stile ad opera del giovane designer Pierantonio Sacco: il layout della “sua” Isetta è molto vicino a Smart e Toyota iQ, con le ruote poste agli estremi della compatta carrozzeria in modo da sfruttare fino all’ultimo centimetro di spazio interno. Il frontale appare massiccio ed aggressivo. Il tetto in tinta contrastante si estende fino alla coda della vettura, ove possiamo notare le luci posteriori composte da LED. Restate sintonizzati su Infomotori per ulteriori dettagli sulla BMW Isetta: molto presto potremo ammirare le prime foto spia.

ARTICOLI CORRELATI