Smart Fortwo cdi – Test Drive

Praticamente astemia!

Smart Fortwo cdi – Test Drive. Roma – Abbiamo testato per voi la nuova Smart Fortwo cdi, perdendoci nel traffico caotico della capitale, habitat naturale della rinata vetturina tedesca. Come già abbiamo detto più volte, Smart è una delle vetture che più hanno diviso la critica generale, tra chi la considera una piccola rivoluzione del trasporto urbano e chi, invece, la apostrofa con nomignoli tipo “scatoletta”. L’essenza: consumi ai minimi! Inutile dilungarsi sull’estetica della nuova Smart, trovate già tutto nei nostri precedenti articoli, compreso quanto ripetuto più volte sulle aumentate dimensioni e sul rafforzamento dell’appeal da giocattolo da sempre punto forte di questa vettura. Con un consumo di carburante di soli 3,3 litri per 100 km ed emissioni di CO2 pari ad 88 grammi ogni km, la nuova Smart cdi si candida come vettura di serie con i consumi più ridotti al mondo. Naturalmente molto è dovuto al piccolo corpo macchina e ai due posti secchi, ma comunque l’idea di percorrere circa 1.000 chilometri con un pieno (pari a 33 litri di carburante) rende questa vettura particolarmente interessante. Il motore Rispetto al propulsore da cui deriva, quello montato sulla nuova Smart cdi presenta una potenza e una coppia incrementate del 10%, mentre il consumo, come si faceva notare, è stato ulteriormente ridotto di circa il 13%. Il piccolo diesel eroga quindi 45 CV e 110 Nm di coppia massima disponibile tra i 2.000-2.500 giri/min., in grado di spingere la due posti ad una velocità di punta di 135 km/h, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 19,8 secondi (un valore poco indicativo, data la natura del veicolo).

ARTICOLI CORRELATI