Ssangyong

Ssangyong

VOTO 4/5 su 28 voti
CLICCA E VOTA
Grazie per il tuo voto!
Hai già votato!

SsangYong è una casa automobilistica coreana appartenente al gruppo Mahindra, il cui simbolo rappresenta un doppio dragone.

STORIA DEL BRAND

SsangYong, che in coreano significa “due dragoni”, nasce nel 1954 con il nome di Ha Dong-hwan, società che dopo dieci anni si fonde con Dongbang. La produzione inizialmente si concentra su veicoli commerciali e Jeep per l’esercito americano. La costruzione di auto per uso civile inizia negli anni Settanta, periodo in cui la ragione sociale cambia in Dong-A Motor. La svolta arriva nel 1986 quando l’azienda è acquistata dal colosso finanziario SsangYong, del quale adotta la denominazione due anni dopo. Nel 1991 un accordo con Mercedes porta alla realizzazione del fuoristrada Musso, venduto dapprima dalla stessa Mercedes e poi da SsangYong. Dopo alterne vicende sindacali e finanziarie, che vedono succedersi tra gli azionisti di maggioranza Daewoo e la cinese SAIC, nel 2010 l’indiana Mahindra che acquista il 70 per cento di SsangYong rilanciando il marchio coreano attraverso la ristilizzazione completa dei modelli e la progettazione e costruzione di nuovi motori in Corea.

CARATTERISTICHE DISTINTIVE

Tutti i modelli SSangYong attualmente nella gamma adottano uno stile rinnovato ma mantengono i contenuti che ne hanno decretato il successo, ovvero l’abilità a destreggiarsi su qualunque tipo di terreno e la capacità di progettazione ed assemblaggio tipica delle auto tedesche. La casa coreana rimane fedele alla struttura con telaio sul quale è montata la carrozzeria, ma questa piattaforma adotta nuovi sistemi e materiali resistenti che favoriscono la sicurezza degli occupanti. L’equipaggiamento dei SUV SsangYong, di altissimo livello per quanto riguarda la sicurezza attiva e passiva ma anche il comfort, non ha niente da invidiare a quello di una berlina di lusso. Questo rinnovamento è in parte frutto della collaborazione con Mercedes-Benz, che dura ormai da anni e consente alla casa coreana di attingere al know-how tedesco. Osservando gli interni si intuisce la volontà del brand di gratificare il gusto europeo, che rispetto a quello asiatico dà molto peso alla qualità dei materiali e delle finiture.

MODELLI ICONICI

Il modello di punta della casa coreana è Ssangyong Rexton, SUV di grandi dimensioni prodotto a partire dal 2001 ed equipaggiato con motori di origine Mercedes-Benz. Le linee, abbastanza arrotondate, sono quelle di un SUV, ma Rexton è un vero e proprio fuoristrada con un telaio robusto separato dalla carrozzeria che può affrontare terreni di ogni tipo. SsangYong Korando è anch’esso un fuoristrada ma dalle dimensioni medie e dalla lunga tradizione: prodotto dal 1983 sulla base di Jeep CJ7, vede una svolta nel 2010 grazie al design originale ed equilibrato di Giorgetto Giugiaro che ne fa un SUV compatto, disponibile a trazione anteriore o integrale. Nella gamma ci sono altri SUV crossover compatti: uno è SSangYong Tivoli ed è la prima auto realizzata in collaborazione con Mahindra, l’altro è la versione allungata di Tivoli e si chiama SsangYong XLV (sigla che significa eXtra Lifestile Vehicle). Nella fascia più alta troviamo un grande pick-up a quattro porte, SssangYong Actyon Sports, e un imponente incrocio tra una monovolume e un SUV, SsangYong Rodius.

Seleziona i modelli Ssangyong e scoprine le caratteristiche