Audi A6 – Test Drive a Palermo per la berlina della casa dei quattro anelli

Prima prova su strada per la nuova Audi A6, raffinata e tecnologica rivale di BMW Serie 5, Mercedes Benz Classe E e Jaguar XF

Su strada

La guida della A6 3.0 TFSI quattro da 300 CV è un puro piacere. La vettura risponde con prontezza a tutte le sollecitazioni del guidatore. L'assetto della A6 coniuga precisione sportiva e confort aiutato senza dubbio anche dalla trazione quattro con nuovo differenziale centrale a corona dentata, a richiesta con differenziale sportivo che ripartisce la coppia in modo variabile tra le ruote posteriori. Efficientissimi i freni che abbiamo avuto modo di provare di persona, quando in fase di sorpasso in un lungo rettilineo, il guidatore davanti a noi ha pensato bene di buttarsi sulla sinistra, forse per evitare una buca, ma costringendoci a inchiodare la nostra vettura che però non ha deviato di una millimetro la propria traiettoria e fermando la macchina in pochissimo spazio: l'ABS è entrato naturalmente in funzione e si sono accese anche le quattro frecce. Paura passata, un colpetto all'acceleratore, un'accelerazione bruciante e la nostra A6 aveva già ripreso la strada. Se avessimo attivato il cruise control adattivo questo non sarebbe successo, perché la A6 avrebbe frenato da sola.

A lancio che avverrà in primavera saranno a disposizione motori a quattro e sei cilindri, inizialmente due motori a benzina e tre TDI: 2.0 TDI 177 CV (130 kW), 380 Nm; 3.0 TDI 150 kW (204 CV), 400 Nm; 3.0 TDI 180 kW (245 CV) 4520 Nm quattro; 2.8 FSI 150 KW (204 CV), 280 Nm, anche quattro; 3.0TFSI quattro 220kW (300 CV) 440 Nm. Solo la la 2.0TDI ha un cambio manuale a 6 marce, le altre hanno o un multitronic a 7 rapporti a variazione continua o un S tronic. Inutile dire che i modelli che non hanno la trazione quattro sono a trazione anteriore.

Provata su strada a Palermo la nuova Audi A6, protagonista di un approfondito test drive. Carrozzeria leggera, assetto sportivo, ampia scelta di sistemi di assistenza e multimediali, potenti propulsori sia a benzina che turbodiesel, sono questi gli elementi che caratterizzano la nuova grande berlina Audi. Da segnalare anche che a breve sarà disponibile anche la versione hybrid della A6. Il test drive internazionale ha avuto luogo in Sicilia dove abbiamo avuto modo di apprezzare la comodità della grande berlina tedesca (misura infatti ben 492 cm di lunghezza, con un passo di 2,91 metri e 8una larghezza di 187 cm; da notare che è alta però appena 146 cm cosa che la fa assomigliare quasi ad un coupe), le finiture lussuose, la sua tenuta di strada e “last but not least” l’elasticità di tutti i propulsori. Cominciamo con la carrozzeria: la A6, ultimo elemento di una fortunata serie che ha avuto come capostipite la mitica Audi 100 degli anni ’70, riprende il design della serie precedente, ma ne perfeziona le linee eleganti. La linea slanciata con cintura bassa, ne accentua, come abbiamo detto, la linea da coupe. Rispetto al modello che l’ha preceduta, la nuova A6 è più corta di alcuni millimetri e più bassa; il passo è diventato più lungo di quasi sette centimetri, lo sbalzo anteriore invece si è accorciato di 8 centimetri. Il muso è dominato dalla grande griglia dagli spigoli smussati che ormai è divenuta un tratto distintivo delle Audi. Le prese d’aria larghe e basse accentuano la sensazione di larghezza della vettura. Spiccano i gruppi ottici ad altissimo contenuto tecnologico. La Audi monta di serie fari alogeni. A richiesta possono essere forniti fari xeno plus e fari con diodi elettroluminescenti LED, una tecnologia in cui la Audi è leader nel mercato automobilistico. Per i fari alogeni e i gruppi ottici xeno plus è possibile avere anche un apposito dispositivo per il controllo automatico degli abbaglianti. I fari direzionali “adaptive light” comprendono i fari direzionali adattivi, le luci di svolta statiche e la regolazione dinamica della profondità che si rende necessaria quando il sistema, grazie a una piccola videocamera sistemata sulla base dello specchietto retrovisore, riconosce la luce di altre vetture e di centri urbani. Ma sui fari si potrebbero scrivere interi trattati, tanto sono sofisticati nella ricerca di una sempre maggiore sicurezza.

Le luci di posizione posteriori a LED e da riflettori: una sapiente rifrazione della luce fa sì che esse vengano percepite come un fascio continuo con la forma di una larga U. La carrozzeria della nuova Audi A6 è realizzata in una struttura composita di acciaio e alluminio pesa circa il 15% in meno rispetto a una struttura equivalente interamente in acciaio. L’abitacolo è estremamente comodo e accogliente, i rumori esterni giungono all’interno filtrati e smorzati. La posizione ideale al volante viene raggiunta con facilità ed il guidatore trova intuitivamente tutti i comandi necessari. Se un appunto bisogna fare, almeno dal nostro punto di vista è la, per altro discreta, illuminazione notturna dei pannelli delle portiere che danno al guidatore la sensazione che stia per essere raggiunto da un’altra vettura. Per tornare un momento ai fari, dei quali abbiamo parlato prima, abbiamo avuto modo di apprezzarne l’efficienza guidando col buio e con la pioggia sulla non esattamente facile strada verso la località di Sciacca.

14 Foto
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/auto/audi-a6-test-drive_42251/

Vuoi tenerti aggiornato su Audi A6 Berlina?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Continua
X
X