Nuova Alfa Romeo Mito Gpl, prestazioni e consumi della versione bifuel

La nuova Alfa Romeo MiTo è disponibile anche con una motorizzazione a doppia alimentazione: benzina-gpl. Un’opportunità per ridurre i consumi e inquinare meno. I prezzi partono da 20.517 euro

Il look è stato rinnovato, con l’introduzione della nuova calandra cromata e dei gruppi ottici anteriori bruniti. All’interno dell’abitacolo poi debutta il sistema di infotainment Uconnect con schermo touchscreen da cinque pollici. Così, pur senza nulla di rivoluzionario, la nuova Alfa Romeo MiTo appare ancora più seducente del modello precedente, aumentando l’appeal nei confronti del pubblico.

 

È una piccola tre porte derivata dalla Fiat Punto, ma inconfondibilmente Alfa nelle linee e nell’abitacolo. Tra la gamma di motorizzazioni, si può scegliere anche la versione bifuel, con doppia alimentazione a benzina e Gpl. Ogni 100 chilometri, l’Alfa Romeo MiTo bifuel consuma 8,1 litri di carburante nel ciclo combinato, 6,6 litri in autostrada e 10,4 litri in città, emettendo 131 g/km di CO2. I prezzi partono da 20.517 euro, in base al listino. 

 

Prestazioni della nuova Mito gpl
Disponibile nell’allestimento Progression, Distinctive e SBK, l’Alfa Romeo MiTo alimentata a benzina e Gpl monta un motore turbo da 1.4 litri, che permette di avvicinarsi al muro dei 200 km/h come velocità di punta, scattando da 0 a 100 km/h in 8,8 secondi. Il quattro cilindri sovralimentato, abbinato a un cambio manuale a cinque marce, eroga una potenza di 120 CV a 5.000 giri/minuto, con  una coppia massima di 206 Nm interamente disponibile a 1.750 giri/minuto. Le prestazioni, quindi, sono garantite.

ARTICOLI CORRELATI