BMW X1

Nuove immagini ufficiali per il suv compatto tedesco, che giunge così alla sua seconda generazione in Europa, mentre compie il debutto negli USA. Design ispirato dalla Nuova BMW Serie 3

BMW X1 al Salone di New York 2012
Arriva con un po’ di ritardo nel mercato più interessante del momento, quello del Nord America, la BMW X1. Se per le grandi strade americane si vedrà per la prima volta, per noi invece è la seconda generazione del suv compatto della casa dell’elica. Il suo lancio commerciale è previsto negli USA nell’autunno 2012.
Presentata al Salone di New York 2012, la X1 si può descrivere come il risultato della tendenza dei costruttori verso il downsizing dei motori per ridurre i consumi e le emissioni da una parte e per allargare la propria clientela dall’altra.
Come la versione precedente, anche la nuova BMW X1 sfrutta il pianale dell’ultima generazione della Serie 3 (che infatti è stata presentata a fine 2011) con opportune modifiche sia dal punto di vista estetico che tecnico.
Prodotto nello stabilimento BMW di Lipsia, rispetto al modello che va a sostituire cambia poco, confermando la formula vincente del crossover (altezza da terra di un suv unita a forme da station wagon).
Esteticamente deve adattarsi alle regole di sicurezza vigenti per la circolazione sulle strade USA.

Design esterno del crossover BMW X1
Il nuovo design conferisce alla X1 un aspetto più possente e moderno che valorizzano la sua natura sportiva.
La BMW X1 si caratterizza per la sua forma due volumi con un cofano slanciato, un passo lungo ed un abitacolo arretrato mentre, sul margine inferiore della carrozzeria e le ampie arcate passaruota, è in evidenza la  bordatura nera ma aumenta la parte di carrozzeria verniciata, mettendo in risalto l’eleganza della vettura.
Dalle sorelle maggiori X3 e  X5 vengono riprese, oltre che le minigonne, anche le linee della vettura che, dai lati della griglia sdoppiata del radiatore, si spingono esternamente verso la parte bassa del paraurti e convergono verso il supporto della targa.
La forma dei gruppi ottici rimane invariata ma cambiano le luci, con proiettori a LED diurni mentre gli altri sono compresi nel pacchetto opzionale di luci allo xeno mentre gli indicatori di direzione laterali sono ora integrati negli specchietti esterni di nuovo design.
Nella parte posteriore l’immagine premium viene evidenziata dalle superfici verniciate così gli elementi in plastica neri sono più sottili, mentre la protezione inferiore color argento presenta una struttura con superficie più appariscente.

 

Pacchetti Sportline e xLine
Per caratterizzare ulteriormente l’aspetto della propria BMW X1 i clienti potranno scegliere anche gli esclusivi pacchetti xLine e Sport Line. Il primo dei due prevede per il SUV compatto paraurti estesi e minigonne aerodinamiche, una finitura in color Titanio per la griglia centrale e per le prese d’aria del frontale, così come un set di cerchi in lega da 18″ dal design a Y. Il kit sportline invece riprende minigonne e paraurti frontale dal precedente pacchetto, ma aggiunge ancor più esclusivi cerchi in lega da 18″ a doppia razza, cromature nere per gli scarichi e finiture per le prese d’aria e la griglia centrale in nero lucido.

Abitacolo della X1
Sportivo è l’aggettivo seguito per il rinnovo degli interni della X1, caratterizzati da versatilità e qualità premium. La plancia è orientata verso il guidatore a tutto vantaggio della comodità di guida. Profili cromati nella console centrale, sull’interruttore dei proiettori e per i bordi laterali del display di controllo aumentano la percezione della qualità globale della BMW X1.

 

Motori previsti nel mercato USA per la BMW X1
La gamma motori riguarda esclusivamente il mercato americano dove c’è un’altra viabilità e, soprattutto, un diverso costo del carburante.
Infatti la BMW X1 USA propone motorizzazioni benzina con il doppio turbo ovvero con tecnologia BMW TwinPower Turbo e già al lancio sono previste le trazioni integrali xDrive.
Così la gamma motori si compone del sei cilindri in linea della BMW X1 xDrive35i da 306 CV e dai due modellli a quattro cilindri sDrive28i e sulla xDrive28i da 245 CV, entrambi abbinati al cambio automatico a 8 rapporti.
Ampia la dotazione di tecnologia BMW EfficientDynamics come quella Start/Stop (soltanto per la 28i), rigenerazione dell’energia frenante, servosterzo elettrico, funzionamento a richiesta di unità accessorie, indicazione del punto ottimale del cambio marcia e pneumatici a bassa resistenza al rotolamento che aiutano a contenere i consumi.
La BMW X1 sDrive28i con la tipica trazione posteriore BMW e la xDrive35i a trazione integrale saranno offerte esclusivamente nel mercato statunitense.
Per il mercato europeo ed italiano in particolare, possiamo immaginare una gamma motori che, da quella attuale, migliora i rendimenti, i consumi e anche le prestazioni ma ulteriori informazioni e dettagli sul prodotto per la nuova BMW X1 sono previste in un secondo momento.
Per il momento, l’attuale gamma motori BMW X1 è composta dalle motorizzazioni che vanno dai benzina a quattro cilindri (sDrive18i sDrive20i xDrive20i) con potenza da 150 a 184 CV e sei cilindri (xDrive25i da 218 CV xDrive28i da 258 CV).
Per quanto riguarda la gamma diesel della BMW, ci sono i quattro cilindri in linea (sDrive18d xDrive18d sDrive20d xDrive20d xDrive23d) con potenza da 143, 177 e 204 CV.
A questi motor viene abbinato un cambio manuale a 6 velocità oltre all’automatico Steptronic sempre a sei marce.
Inoltre è prevista sia la versione a due ruote motrici che quella con sistema di trazione integrale BMW xDrive.

ARTICOLI CORRELATI