Chevrolet Camaro Copo

Chevrolet conferma lo sviluppo di una camaro da pista dedicata al campionato USA Dragster, i duelli di velocità che si tengono nel rettilineo da 1/4 di miglio. Ecco le immagini di un primo prototipo visto al Sema Show 2011

Fin dagli anni ’30, con un particolare boom di appassionati negli anni ’60, nel Nord America si corrono le competizioni di Dragster, gare di accelerazione fra due veicoli ad eliminazione diretta. Le classiche dragster hanno ben poco a che fare con le automobili a cui siamo abituati, avendo forma allungata e un motore sporgente che può superare gli 8000 CV.

Esiste però anche una categoria Pro Stock, in cui le auto coinvolte devono mantenere alcune caratteristiche dei modelli di serie. E’ il caso di questa Chevrolet Camaro COPO, concept car presentata al Sema Show 2011 e pensata per partecipare proprio a questi campionati. 

Il soprannome COPO viene ripreso direttamente dalle versioni con pacchetto corse fornite negli anni d’oro dai concessionari Chevrolet ai clienti più esigenti, ed è in particolare l’acronimo di Central Office Production Order. Questa Camaro Dragster assicura la massima flessibilità potendo montare sia un motore V8 da 5.3 litri, abbinato ad una trasmissione automatica a due velocità, o in alternativa il propulsore aspirato da 7.0 l con cambio manuale a 5 rapporti.

I freni non sono assistiti, l’assale posteriore è indipendente e le sospensioni sono regolabili in tutti e quattro gli angoli.

All’interno, la conformazione minimal dell’abitacolo è adatta alle sole gare: sedili posteriori rimossi, gabbia di sicurezza, capote in fibra di vetro, servo non assistito e una serie completa di indicatori al posto delle usuali prese d’aria centrali

 

ARTICOLI CORRELATI