IKEA dal 2025 utilizzerà solo auto elettriche per i trasporti dei mobili

IKEA, dal 2025, consegnerà la propria merce esclusivamente attraverso veicoli a zero emissioni. Ecco perchè

Che i paesi del Nord Europa fossero particolarmente attenti all’ecologia non era un mistero, il nuovo annuncio di IKEA è quindi una conseguenza naturale di un’impostazione di business davvero particolare. Cominciamo col dire che il colosso dell’arredamento smart ha sempre riservato un occhio di riguardo ai propri clienti muniti di auto elettrica, tanto che in ogni punto vendita sono disponibili colonnine gratuite per mettere in carica la propria auto durante lo shopping.

Non stupisce quindi che IKEA abbia dichiarato che, a partire dal 2025, tutti i trasporti di consegna mobili saranno effettuati da veicoli a zero emissioni locali. Elettrici quindi, o magari a idrogeno: un’offerta sempre più vasta di veicoli a zero emissioni per il settore commerciale fa il paio con l’arrivo di mezzi pesanti per il trasporto su gomma alimentati a batteria.

ikea elettrica

Basti pensare al chiacchieratissimo Tesla Semi o, ancora, allo Hyundai Fuel Cell Electric Truck. In questo caso però si tratterebbe più che altro di trasporti ai punti vendita, mentre IKEA vuole portare l’elettrico nelle case dei propri clienti.

Un’ottima n0tizia quindi per chi ha sposato la causa dell’elettrico e che vedrà un sostanziale potenziamento della rete di ricarica nelle visite da IKEA. Al momento in Italia ci sono 21 punti vendita, il che ci posiziona come terzo mercato europeo dopo Francia (33 negozi) e Germania, che guida la classifica con 52 negozi. Ad ogni modo il gigante svedese ha intenzione di ampliare la propria rete vendita in Italia (e nel mondo) orientando il proprio business al commercio online.

Non più magazzini dalla metratura imponente quindi, ma piccoli corner nei centri delle città dove poter ritirare i prodotti ordinati online e scelti attraverso una simulazione in VR. In questo senso le nuove colonnine in arrivo sarebbero realmente influenti nell’ecosistema cittadino.

ARTICOLI CORRELATI