Nuova Alfa Romeo Giulietta: sarà a trazione posteriore

Sergio Marchionne vuole che il Biscione sia migliore della Bmw: per questo anche l’erede della Alfa Romeo Giulietta sarà a trazione posteriore

Dopo le notizie sui propulsori che verranno montati sulla nuova berlina Alfa Romeo (ancora non si sa se sarà chiamata Giulia), giunge la notizia ancor più forte che la nuova Alfa Romeo Giulietta sarà a trazione posteriore. Sono tante le indiscrezioni che stanno arrivando dal gruppo FCA sul piano di rilancio 2016-2018 ed in particolare sarà l’Alfa Romeo a doversi rifare.

Sono, infatti, disastrosi i dati di vendita degli ultimi anni e c’è assoluto bisogno di recuperare quei segni di sportività che hanno contraddistinto la casa di Arese nel tempo. Una vera svolta per la nuova Giulietta sarà appunto la trazione posteriore con cui l’auto diventerà un’agguerrita rivale della Bmw Serie 1: saranno sicuramente potenti ed efficienti le motorizzazioni e non mancherà al top di gamma la versione sportivissima “Quadrifoglio Verde”.In casa Alfa Romeo si pensa davvero in grande: dopo la Giulia e la suddetta nuova Giulietta sarà la volta dell’erede della 164.

Per capirci saremo di fronte ad una degna avversaria di Audi A6, Mercedes Classe E e Bmw Serie 5, ma anche delle meno blasonate ma non per questo meno prestigiose Jaguar XF, Lexus GS ed Infiniti Q 70. Ma Alfa Romeo non smetterà di stupire con l’arrivo, entro il 2018, di una coupè sportiva, di una station wagon su base Giulia oltre a due suv di media e grossa taglia. Con questi presupposti Alfa Romeo dovrebbe riportarsi ad un livello di vendite attorno ai 400.000 esemplari all’anno.

ARTICOLI CORRELATI