Saab XWD – La trazione integrale Saab

La particolarità di questa rivoluzionaria 4×4 è che, anche in fase di avvio si inserisce alle ruote posteriori che, a differenza di quanto avviene sulle trazioni integrali di tipo convenzionale, non deve rilevare prima lo slittamento delle ruote anteriori. Ciò grazie alle 100 informazioni al secondo che arrivano alla centralina elettronica da oltre 20 sensori […]

La particolarità di questa rivoluzionaria 4×4 è che, anche in fase di avvio si inserisce alle ruote posteriori che, a differenza di quanto avviene sulle trazioni integrali di tipo convenzionale, non deve rilevare prima lo slittamento delle ruote anteriori. Ciò grazie alle 100 informazioni al secondo che arrivano alla centralina elettronica da oltre 20 sensori montati sulla vettura, tra i quali quelli dei sistemi Abs ed Esc. La classica ciliegina sulla torta nel caso del sistema Saab Xwd è rappresentata dal differenziale posteriore autobloccante (e-Lsd), di serie su Turbo X Limited Edition, primo esempio di un dispositivo del genere a controllo elettronico montato su una vettura di questo segmento. Insomma, da quando è incominciata, tre anni fa, la nuova strategia per offrire ai propri clienti prestazioni elevate ma in maniera responsabile e sempre più rispettose dell’ambiente (ricordiamo l’utilizzo sempre più diffuso del bio-etanolo), il marchio scandinavo si sta muovendo nella direzione giusta, grazie anche alle sinergie intraprese da quando Saab rappresenta una delle stelle della costellazione General Motors.

ARTICOLI CORRELATI