Nissan Micra GPL: autonomia di oltre 1.000 km

Nissan Micra GPL ha un motore 3 cilindri benzina turbo IG-T capace di erogare una potenza di 90 cv.  Combinando le capacità dei serbatoi di benzina e GPL, la vettura è in grado di garantire un’autonomia di oltre 1.000 km. In gamma ora manca solo la Nissan Micra elettrica

Nissan Micra allarga la propria offerta di motorizzazioni e ora è disponibile, esclusivamente per il mercato italiano, anche in versione GPL. La soluzione con doppia alimentazione benzina-GPL è l’ideale per coloro che sono in cerca di una vettura divertente da guidare, ma anche in grado di tenere bassi i costi di gestione che sia pratica, visto che Micra GPL è esentata dai blocchi del traffico.

Nissan Micra GPL: pratica e adatta a tutti

Nissan Micra GPL è una vettura che fa della praticità la sua carta vincente. Agile e divertente in città, si adatta anche a coloro che hanno necessità di fare lunghi spostamenti, visto che combinando le capacità dei serbatoi di benzina e GPL, la vettura è in grado di garantire un’autonomia di oltre 1.000 km (in ciclo NEDC-BT). Il GPL è la terza alimentazione più scelta dai consumatori italiani e rappresenta il 9% del mercato privato. Una percentuale che sale al 14% se si prende in considerazione il segmento B puro, quello di Nissan Micra. Tale segmento, in contrazione nel 2018 rispetto all’anno precedente, ha registrato un calo nella richiesta di diesel a vantaggio del benzina e delle alimentazioni alternative. Cuore pulsante della Nuova Micra GPL è il 3 cilindri benzina turbo IG-T da 0,9 litri e 90 cv, al quale è abbinato un cambio manuale a 5 rapporti. Un motore che, grazie al turbo a bassa inerzia, offre un’elevata reattività già dai bassi regimi, garantendo un’erogazione della potenza fluida e costante.

L’impianto GPL è sviluppato e prodotto appositamente per Nissan Micra, in collaborazione con BRC Gas Equipment che ne cura installazione e messa a punto. Un connubio perfetto che consente al guidatore di godere di tutti i vantaggi dell’alimentazione GPL, senza rinunciare alle prestazioni, all’efficienza e all’affidabilità. Il sistema elettronico esegue un continuo e minuzioso controllo del funzionamento dell’impianto, analizzandone tutti i principali parametri e garantendone il comportamento ottimale in ogni condizione di marcia. L’impianto vanta un’iniezione di tipo sequenziale fasata in fase gassosa che, dosando con precisione la quantità di GPL da iniettare in base alla specifica necessità di marcia, permette di ottimizzare l’efficienza del motore e ridurre le emissioni. Il pratico commutatore di alimentazione ha il comando posizionato nel tunnel centrale, alla base della leva del cambio.

Indicatori a LED mostrano la quantità di GPL presente e il tipo di carburante che si sta utilizzando in quel momento. Il sistema memorizza il tipo di alimentazione utilizzato prima di arrestare il motore e lo reimposta automaticamente al nuovo avvio. Nel caso in cui il motore venga spento in modalità GPL, il riavvio avverrà comunque in modalità benzina, per poi passare automaticamente al GPL una volta raggiunta la temperatura d’esercizio ottimale. Un segnale sonoro avvertirà il guidatore dell’avvenuto cambio di alimentazione. Il serbatoio di GPL, di forma toroidale, è posizionato nell’alloggiamento della ruota di scorta in modo da non ridurre la capienza del vano portabagagli, ed ha una capacità di 42 litri (33,6 litri effettivi). Viene fornito di serie il riduttore necessario per collegare la presa di carica del serbatoio (posta immediatamente sotto al bocchettone della benzina) con l’erogatore

Nissan Micra GPL: allestimenti e prezzi

Nissan Micra GPL viene proposta in tre allestimenti differenti – Start, Plus e Max – ed è in vendita a partire da 16.450 euro IVA inclusa.

ARTICOLI CORRELATI