Donne incinte al volante: normativa e consigli

Una donna incinta può guidare l'auto? Ovviamente sì, ma ci sono alcune cose da sapere. Informazioni utili sia a livello di normativa sia per la salute della mamma e del bimbo che porta in grembo.

Ci sono alcune regole che le tutte le donne incinta dovrebbero tenere bene a mente prima di mettersi al volante della propria automobile. In quei meravigliosi 9 mesi tutte le donne sono soggette a rischi maggiori, non solo per la propria salute – ma anche e soprattutto per quella del bimbo che portano in grembo. Guidare è quindi una delle situazioni più rischiose per una donna incinta e seguire con attenzione qualche semplice regola vi aiuterà sicuramente a spostarvi in auto senza incappare in più o meno gravi inconvenienti. Ecco allora qualche dritta che vi consigliamo di seguire.

Attenzione “al periodo” e al tipo di gravidanza
In caso di cosiddetta gravidanza a rischio è decisamente sconsigliato mettersi al volante – fonte di evitabile stress e tensione fisica. Durante le prime settimane di gravidanza – invece – si è maggiormente soggette a nausee e disturbi come stanchezza o sonno. In questo caso è possibile guidare, ma meglio frammentarie gli spostamenti introducendo soste che diano sollievo e riposo. In prossimità del “fine tempo” – verso il nono mese quindi – il problema maggiore arriva invece dalle dimensioni della pancia che obbliga le donne incinta a tenere le braccia tese per stringere tra le mani il volante. Non solo – si tratta anche del momento più stressante dal punto di vista psicologico e il nostro consiglio è quello di appendere per qualche settimana le chiavi dell’auto al chiodo e prediligere di essere accompagnate. Occhio alla strada poi. Un asfalto irregolare è infatti causa di sobbalzi – fonte di enorme fastidio per tutte le donne incinta.

10 Foto

Problemi tecnici e burocratici
Al contrario di quanto credano in molti, disattivare l’airbag non è una buona idea. E’ senz’altro obbligatorio farlo in presenza di un seggiolino per bambini, ma questo sarà un problema successivo al periodo di gestazione! Quindi sì all’airbag che in caso d’incidente diventa fondamentale per salvaguardare non solo la sicurezza della futura mamma, ma anche quella del bambino.

Le cinture di sicurezza
Per garantire l’efficacia dell’airbag nella malaugurata ipotesi in cui questo debba attivarsi è fondamentale che la donna incinta abbia allacciate le cinture di sicurezza. Attenzione però. L’airbag può aiutare a salvarci la vita solo se lavora in combinazione con le cinture ben allacciate in ogni caso – ma va detto che le donne in dolce attesa debbano attenersi a qualche regola differente. Qualche esempio? La cintura longitudinale deve posizionarsi al di sopra le gambe e sotto dell’addome – mentre quella diagonale va fatta poggiare sul seno e non deve assolutamente stringere sulla pancia.

Attenzione anche alla burocrazia…
In caso d’incidente stradale non sono poche le compagnie assicuratrici che non offrono copertura assicurativa per gli ultimi mesi di gravidanza. Date quindi un occhio al contratto di assicurazione e se siete proprio costrette ad utilizzare l’auto verificate la possibilità di integrare il premio con una protezione completa.

…e al Codice della Strada
Fumare fa male, perdonate la banalità, ma il Codice della Strada condanna con una contravvenzione se uno qualsiasi dei passeggeri accende una sigaretta in auto in presenza di una donna incinta!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

- Autore Article URL: http://www.infomotori.com/guide/donne-incinte-al-volante-normativa-e-consigli_147635/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis