»

»

»

Pubblicato il - Autore Carlo Valente

Formula 1: orari tv GP Singapore 2011

Si corre in notturna nel circuito cittadino di Singapore il GP che potrebbe dare a Sebastian Vettel ed alla Red Bull la vittoria nel mondiale piloti e costruttori

Al GP di Singapore Sebastian Vettel potrebbe confermarsi campione
La quarta edizione del GP di Singapore, in programma questo week end, segna l'inizio di un periodo frenetico, con sei gare nell’arco di dieci settimane, di cui l’ultima il 27 novembre, in Brasile.
Al termine del GP di Singapore Sebastian Vettel potrebbe essere il più giovane pilota di sempre ad aver vinto due titoli mondiali e per di più consecutivi.
Già l'anno scorso era il più giovane pilota di F1 a vincere il casco d'oro, quest'anno la conferma può valere doppio.
Mancano 6 gare al termine della stagione ma, nonostante i 112 punti di vantaggio in classifica piloti sul ferrarista Alonso, il tedesco della Red Bull cerca di non farsi distrarre: “Per diventare campione - spiega con grande serenità Vettel - questa gara è importante come tutte le altre. Non c'è pressione particolare. Abbiamo un solo obiettivo: rendere al top. Finora non abbiamo vinto niente. Siamo in buona posizione,ma c'è ancora strada da fare. Singapore è uno dei tracciati più complessi,è lunga la strada fino alla bandiera a scacchi...".

La Scuderia Ferrari al GP di Singapore 2011
Fernando Alonso dal canto suo sventola già la bandiera a scacchi sulla stagione rendendo onore al giovane campione del mondo: “Quest'anno è stato il migliore. Giuda in modo fantastico e può contare sul pacchetto migliore. Si merita la conferma del titolo”. Ma ciò non lo rende meno competitivo e voglioso di correre.
"Singapore è un appuntamento speciale per me. E' una delle corse che mi piacciono di più per l'atmosfera che si vive e per le caratteristiche del circuito". Fernando Alonso 'freme' per montare in macchina su un tracciato che gli ha regalato grandi soddisfazioni. "Sono sempre riuscito a salire sul podio nelle tre precedenti edizioni e il mio obiettivo è quello di fare poker. L'anno scorso arrivò un successo bellissimo,alla fine di un weekend straordinario. Anche stavolta la Ferrari può fare bene ma tutto deve essere al top: gomme, assetto, motore,l avoro di squadra".
Felipe Massa è ottimista in vista del Gp di Singapore: "Il circuito asiatico ha dei punti in comune con quello di Monaco. Quindi, sulla carta, il nostro pacchetto dovrebbe essere competitivo". Il brasiliano continua:"In questo finale di stagione vi saranno 6 Gp in 10 settimane ed il nostro obiettivo sarà quello di cercare di vincere qualche gara. A Singapore la pista è illuminata ottimamente. E' il caldo che rende questo weekend particolarmente difficile, uno dei più duri del campionato.Ci sono temperature elevate e tanta umidità. E' una delle corse più lunghe e faticose".

Piloti McLaren fiduciosi
Anche i piloti McLaren sono positivi ed il boss Martin Whitmarsh è curioso di vedere le potenzialità enormi del DRS (l'ala mobile) nel circuito cittadino di Singapore.
Lewis Hamilton ha vinto il GP nel 2009 e spera di ripetersi: “Sia al GP del Belgio che d'Italia, avevamo la vettura capace di portarci alla vittoria quindi mi auguro di arrivare a Singapore con il giusto set-up facendo buone qualifiche ed essere in buona forma domenca”. Anche l'inglese pensa che il titolo sia ormai già assegnato: “Spingerò al massimo come sempre nonostante il titolo ormai sia irraggiungibile”.
Anche Jensono Button, il suo compagno di squadra, ha voglia di correre a Singapore: “E' uno di quei circuiti dove mi piace vincere e spero di poter ripetere la prestazione del GP di Montecarlo e di Ungheria dove mi sono espresso al meglio quest'anno”.

GP di Singapore gara in notturna
Si corre in Asia ma il GP di Singapore si deve vedere in televisione in Europa.
Nella prima edizione di questo GP, la stampa aveva riportato le perplessità degli addetti ai lavori di fronte ad una gara in notturna che richiedeva di guidare con una luce artificiale, portando in primo piano le problematiche legate a turni di lavoro ad ore inoltrate. Entrambe le problematiche si sono rivelate infondate, in quanto la visibilità si è dimostrata eccellente grazie alla sofisticata illuminazione, di gran lunga superiore rispetto a quella di altri eventi sportivi. Anche la preoccupazione per il "turno di notte,"si è in realtà dimostrata poco rilevante perché, mantenendo il fuso orario europeo fin dal momento dell’arrivo, il jet lag è ridotto al minimo.

Orari tv del GP di Singapore 2011
Sabato 24 settembre – Rai2
15:31 Pit Lane
16:00 Qualifiche
Domenica 25 settembre – Rai1
13:40 Pole Position
14:00 Gara
15:45 Pole Position

La gara
Lunghezza: 5.073 metri
Giri: 61
Percorrenza totale: 309,16 km

: 0 su 5 basata su 0 voti.


Lascia un Commento

Cancella

Utilizzo dei Cookies Informatici

La presente informativa sui cookie fornisce una panoramica riassuntiva su come Caval Service utilizza i cookie sui propri siti internet.

Consenso all'utilizzo dei cookie

Navigando sul sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie così come descritto da questa informativa. In caso contrario il presente sito non fornità all'utente un corretto utilizzo dello stesso.

Che cookies utilizza Caval Service?

  • Tecnici Utilizziamo solamente cookies tecnici anonimi indispensabili per il corretto funzionamento del sito, per la gestione della sessione e per le funzionalità interne del nostro sistema.
  • Analitici Utilizziamo cookies di terze parti (Google), per analizzare il comportamenti dei visitatori a scopi statistici e in modo assolutamente anonimo. Questo ci aiuta a migliorare continuamente il sito offrendo agli utenti la migliore esperienza di navigazione possibile.
  • Marketing Utilizziamo cookies di terze parti anonimi (Google) per proporre banner pubblicitari in siti esterni per i visitatori del nostro sito.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di test che i siti internet visitati inviano al proprio terminale (computer, laptop, smartphone, tablet), dove vengono memorizzati. I cookie vengono salvati nella directory del browser. Ad ogni visita successiva del sito in questione, il browser invia nuovamente i cookie al sito stesso, in modo che quest'ultimo riconosca il terminale, migliorando così l'esperienza di utilizzo dell'utente ad ogni successiva visita del sito.

Per approfondire vi invitiamo a leggere la pagina wikipedia di riferimento: Cookie (Wikipedia)

Alte informazioni posso essere trovate ai siti www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu

Gestione dei cookies

I cookies possono essere eliminati o modificati direttamente dal browser dell'utente. Il visitatore ha il pieno controllo dei cookies e sul loro utilizzo. Ricordiamo che disabilitando i cookies non sarà possibile accedere alla corretta visualizzazione e utilizzo del sito.

Rimandiamo alle guide dei browser più usati per conoscere le varie modalità di gestione dei cookies:

Il Team Caval Service