Bentley Continental GT Speed

Realizzata sulla base della Bentley Continental GT W12 si tratta della vettura di serie più veloce che sia mai stata realizzata dal marchio inglese di auto sportive di lusso

Bentley Continental GT Speed, la più veloce di sempre
Bentley ha presentato alcuni mesi or sono al Goodwood Festival of Speed 2012 la Nuova Bentley Continental GT Speed che, come dichiara immediatamente il nome, costituisce la versione più veloce mai realizzata nella gamma della casa automobilistica di lusso britannica. Questo particolare e performante allestimento è sviluppato sulla base della Continental GT W12, che viene così riproposto in una versione ancora più potente e distintiva. La Continental GT Speed fa ora la sua comparsa al Salone di Mosca 2012.

Motore da 625 CV
Il nuovo motore W12 montato sotto al cofano infatti eroga una potenza di ben 625 CV e 800 Nm di coppia massima, ovvero 50 CV e 100 Nm di coppia in più rispetto alla più potente versione attualmente disponibile nei concessionari. A questo corrispondono ovviamente prestazioni aumentate per l’esclusiva coupé, che può così raggiungere una velocità massima di ben 330 km/h, accelerando da 0 a 100 km/h in soli 4 secondi, con una riduzione di 0.3 secondi rispetto alla normale versione GT, risultando dunque la Bentley più veloce mai costruita.

Migliorano anche i consumi, nonostante non restino esaltanti, con un consumo in media di 8 chilometri al litro ed emissioni di 338 grammi di CO2 per chilometro, con um miglioramento del 12% rispetto ai livelli della precedente Continental GT W12, grazie anche al cambio automatico ZF già equipaggiato dalla V8.

Modifiche nel design
Le modifiche estetiche apportate non modificano in modo eccessivo il look di questa potente coupé. Si possono notare nuovi cerchi in lega da 21 pollici che montano pneumatici Pirelli PZero 275/35, un assetto leggermente ribassato, prese d’aria frontali con finitura brunita e impianto di scarico a doppio terminale realizzato in metallo zigrinato. Ulteriori modifiche vengono apportate all’impianto delle sospensioni e al telaio, con una significativa diminuzione di peso.

 

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI