BMW X5 xDrive40e, il primo SUV ibrido plug-in della casa tedesca

Modello vertice della gamma SUV, BMW X5 ora è con tecnologia ibrida plug-in. BMW X5 xDrive40e monta infatti un quattro cilindri TwinPower Turbo abbinato a un motore elettrico sincrono, alimentato da batterie agli ioni di litio che forniscono energia all'impianto elettrico da 12 V

E’ il primo SUV della casa tedesca, modello vertice della gamma, a proporre la tecnologia ibrida plug-in: BMW X5 xDrive40e. Spinta da un quattro cilindri TwinPower Turbo, la nuova proposta ecologica di BMW prevede anche un motore elettrico sincrono, che nel complesso genera 313 CV. Il motore elettrico, integrato all’interno del cambio automatico otto marce Steptronic, è alimentato da batterie agli ioni di litio che forniscono energia all’impianto elettrico da 12 V e che possono essere ricaricate tramite normali prese domestiche, pubbliche o l’apposito BMW i Wallbox. L’accumulatore si trova al di sotto del piano di carico del vano bagagli, per ragioni di sicurezza e spazio a bordo e nonostante la presenza delle batterie il vano bagagli ha una capienza che va da  un minimo di 500 a un massimo di 1.720 litri.

Per quanto riguarda i consumi invece secondo la Casa la BMW X5 xDrive40e consuma 3,4-3,3 l/100 km di benzina, emettendo 78-77 g/km di CO2 (i dati variano in base alle misure della gommatura). Il consumo elettrico combinato è invece pari a 15,4-15,3 kWh.

Saliti sulla nuova BMW X5 xDrive40e si possono scegliere tre modalità di guida. Nel settaggio base Auto eDrive il motore elettrico fornisce tutta la sua coppia (250 Nm) e sono raggiunte le massime prestazioni (lo 0-100 km/h viene coperto in 6,8 s). Nella modalità Max eDrive si sfrutta invece la guida a zero emissioni: la distanza percorribile con il solo motore elettrico è pari a 31 km, con una velocità di punta limitata ai 120 km/h. In modalità Save Battery, infine, l’elettronica lavora per mantenere un determinato livello di carica della batteria, o favorire l’accumulo di energia per un successivo riutilizzo da parte del motore elettrico. Oltre ai settaggi del powertrain ibrido, sono disponibili le note modalità Comfort, Sport ed Eco Pro per regolare il comportamento dinamico.

All’interno sono previsti tutti i servizi del pacchetto ConnectedDrive con l’aggiunta di una funzione di gestione dei flussi energetici che regola il comportamento del powertrain in maniera predittiva, intervenendo sulla base delle condizioni della strada e del traffico rilevate dal navigatore. Inoltre tramite un’App specifica per le plug-in, si può controllare il livello di carica della batterie, la posizione delle stazioni di ricarica pubbliche, le performance ecologiche del veicolo e pre-climatizzare l’abitacolo.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE