Dentro il lago con la Bugatti Veyron, condannato l’autista

Il proprietario della Bugatti Veyron provò ad imputare la colpa al motore che secondo lui era andato in avaria, ma un giudice ha ritenuto che fosse tutta una messa in scena e lo ha condannato in via deifnitiva.

La vicenda di Andy House si è conclusa con una pesante condanna inflitta dal giudice federale. L’episodio riguarda una tentata truffa all’assicurazione da parte del signor House, messa in pratica finendo in modo volontario con la sua Bugatti Veyron dentro il lago Gulf Bay in Texas.

La peripezia è diventata popolare a livello mondiale grazie alle riprese di una persona presente al momento del fatto e per il tipo di veicolo coinvolto. Andy House, in seguito all’acquisto della Veyron per un milione di dollari, stipulò una polizza assicurativa da 2,2 milioni di dollari. L’11 novembre 2009 decise di tentare la truffa, e dopo aver finto di perdere il controllo della vettura, piombò all’interno del lago. Prima di riemergere si assicurò che il motore della Bugatti restasse acceso, così facendo fu certo di danneggiarlo con l’acqua salata, compromettendone il funzionamento.

Il proprietario si giustificò dicendo che in quel momento stava cercando il suo cellulare, ma alcune fonti affermano che la scusa fosse attribuita ad un riflesso sul parabrezza. Alla fine Andy House è stato condannato dal giudice a risarcire l’assicurazione con 600.000 dollari, inoltre dovrà passare un anno in carcere e i successivi tre in libertà vigilata.

Bugatti
Bugatti Veyron
ARTICOLI CORRELATI
info ADV
TUTTO SU Bugatti Veyron
RUOTE IN RETE