Maserati Ghibli, teaser in vista del debutto al Salone di Shanghai 2013

La Maserati Ghibli è pronta a debuttare in occasione del Salone di Shanghai 2013 ma nel frattempo la Casa del Tridente ci propone un teaser che ne permette di intuire vagamente le forme

Si avvicina il debutto ufficiale per la nuova Maserati Ghibli, pronta a fare la sua trionfale entrata in scena in occasione del Salone di Shanghai 2013 che si tiene a fine aprile nella metropoli cinese. Nel frattempo la Casa del Tridente ci stuzzica con una immagine teaser che la ritrae coperta da un telo blu che ci permette di intuirne a malapena le forme, dopo averla già vista pesantemente camuffata nel corso dei test invernali su strada. La tre volumi Maserati Ghibli, chiacchierata oramai da parecchio tempo, è stata pensata con un obiettivo molto chiaro e preciso, ovvero incrementare il volume di vendite del marchio italiano.

Da quanto visto nel corso dei test su strada e da questo primo teaser, si può pensare ad una berlina di segmento E con cofano anteriore piuttosto allungato e linea decisamente sportiva, con una parte posteriore dallo stile vagamente simile alle coupè. Il design della nuova Ghibli potrebbe quindi richiamare in parte quello della storica ed originale  Maserati Ghibli. Oltre ai tre volumi della nuova Ghibli, possiamo intravederne anche gli ampi passaruota anteriori, dall’aspetto bombato, e la linea di cintura, oltre al tipico taglio del muso che ospiterà la nuova calandra del Tridente. Enorme è quindi la curiosità nell’attesa del momento in cui il drappo blu verrà tolto, rivelando le forme di questo nuovo gioiellino di Casa Maserati.

La Maserati Ghibli sarà prodotta nello stabilimento Maserati di grugliasco ed adotterà, novità assoluta per una vettura Maserati, un propulsore V6 a gasolio. Indiscrezioni attendibili indicano anche come probabile l’arrivo di un motore Turbo Pentastar a benzina capace di sprigionare all’incirca 400 CV, mentre altre fonti tendono a preferire l’ipotesi dell’utilizzo dell’unità V8 da 3.8 litri della Maserati Quattroporte. Non resta dunque che pazientare ancora qualche giorno e seguire gli sviluppi in diretta da Shanghai.

ARTICOLI CORRELATI