USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Pagani Huayra R arriva a novembre: avrà il V12 aspirato!

Il prossimo 12 novembre Pagani presenterà la sua nuova supercar, la Huayra R omologata solo per l'utilizzo in pista con tanto di V12 aspirato di nuova concezione da 900 cavalli (o forse di più)

Dopo la Zonda R… preparatevi per la Huayra R! Il marchio Pagani ha ufficializzato in questi giorni l’unveiling della sua prossima supercar, la versione più estrema mai costruita negli stabilimenti della factory di Modena: il prossimo 12 novembre prenderà vita la Huayra R, come annunciato da Horacio Pagani in un’intervista per la promozione dell’Autostyle Design Competition.

Il 12 novembre vi racconteremo la genesi della Huayra R: un progetto incredibile, con addirittura un motore aspirato fatto specificamente per questo modello“, queste le parole che si possono sentire nel video in questione che vi proponiamo in fondo all’articolo, il quale specifica anche la motorizzazione che equipaggerà la futura supersportiva del marchio italiano. Secondo le ultime voci di corridoio, l’unità prescelta avrà un frazionamento V12 e potrebbe essere la derivazione diretta di quella che spingeva la precedente Zonda R, da 750 cavalli e 710 Nm di coppia massima.

Pagani Huayra R 2020 Imola

Con buona probabilità, la Huayra R alzerà ancora di più l’asticella, con l’obiettivo di toccare quota 900 cavalli grazie alla collaborazione con i tecnici del reparto corse AMG, già protagonisti di aver creato il V12 biturbo da 6.0 Litri della Huayra BC Roadster che ha fatto segnare quel 2’23”08 che è diventato, di diritto, il nuovo record del circuito di Spa-Francorchamps. A livello aerodinamico la Huayra R stupirà senz’altro per una dotazione ingegneristica di primo livello, per una vettura “solo pista” dall’abitacolo da corsa ridotto al minimo indispensabile con cinture a 4 punti, roll-cage, gomme semi-slick su cerchi monodado e tanto, tanto carbonio.

Visto che sarà omologata esclusivamente per l’utilizzo in circuito, la Huayra R potrebbe diventare protagonista anche di un “programma clienti” molto simile a quello messo in piedi da Ferrari: i proprietari di questo gioiello a quattro ruote (che potrebbe essere affiancato anche da una versione “EVO” ancora più evoluta) potranno quindi guidare la loro Pagani sui circuiti più belli di tutto il mondo, con tanto di meccanici e tecnici al seguito pronti a soddisfare tutte le loro richieste in fatto di setup. Il prezzo da sborsare? Al momento non si sa ancora nulla, ma aspettatevi di staccare un assegno a sei zeri…

TUTTO SU Pagani Huayra
Articoli più letti
RUOTE IN RETE