Pagani Huayra Roadster: torna il 6,0 litri V12 di derivazione AMG

Pagani ha comunicato ufficialmente l'arrivo di Huayra Roadster, che dopo diversi collaudi è pronta per il debutto al Salone di Ginevra 2017. Dotata del propulsore da 6,0 litri di cubatura sviluppato da AMG con architettura V12, dovrebbe raggiungere una cifra vicina ai 750CV

Di modi per migliorare l’auto perfetta non ce ne sono molti e, se tralasciamo l’inserimento di una modella sul sedile del passeggero, la prima cosa che viene in mente è togliere il tetto. Pagani presenta la Huayra Roadster al Salone di Ginevra 2017, forte di uno dei debutti più attesi nel mondo delle auto per pochi.

La Huayra è andata a sostituire la Zonda nel 2011, e da allora sono arrivate diverse edizioni ancor più ricercate. Nella sua versione coupé, l’auto è equipaggiata da un V12 in posizione centrale posteriore sviluppato da Mercedes-AMG, in configurazione biturbo e dalla cilindrata quantomeno imponente di 6,0 litri. In questo modo la Pagani Huayra riesce a raggiungere i 730CV ed i 1.100Nm di coppia massima -se parliamo della configurazione hi-power-, per una velocità di punta fissata a 370Km/h.

Se c’è una costante nel lavoro dei tecnici Pagani però, è quella di ricercare continui aumenti di prestazione col passare degli anni. Giustamente, perché se la nuova Huayra Roadster dovesse essere meno potente della sorella coperta verrebbe meno voglia -tutto relativo- di acquistarne una.

A quanto pare quindi la Pagani Huayra Roadster avrà 750CV, ricavati da un’evoluzione dello stesso motore AMG che troviamo nella versione standard. Senza l’hardtop ad aggiungere peso alla bilancia poi, la nuova scoperta di Horacio Pagani peserà meno dei 1.350 chili di peso dichiarati per la macchina attualmente in commercio.

La citazione di Horacio Pagani con cui è stata presentata la prima foto ufficiale non lascia scampo ad interpretazioni:Tutto doveva venire insieme, come fosse una macchina scolpita in un unico blocco di marmo di Carrara”.

Huayra, la dea del vento

Il nome Huayra deriva da Wayra Tata, un dio delle civiltà precolombiane che si identifica nel “Padre del Vento”, e che soffia tra le catene montuose delle Ande le piogge necessarie a far crescere i raccolti, oltre a scatenare uragani e tempeste. Nella mitologia veniva raffigurato come un uomo a due teste, circondato da un serpente.

Ecco quindi che la dea del vento, la Pagani Huayra, ha ancora più senso nella sua versione Roadster.

ARTICOLI CORRELATI
TUTTO SU Pagani Huayra
Volkswagen Golf 1.6 TDI

Volkswagen Golf 1.6 TDI

da 100€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 199€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

DS 3 Crossback

DS 3 Crossback

da 200€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

Ford Kuga

Ford Kuga

da 350€ mese

info ADV