Tesla Autopilot salva un uomo portandolo in ospedale

L'Autopilot di una Tesla Model X ha contribuito a salvare la vita all'uomo che la stava guidando. Il propietario, colpito da un'embolia polmonare mentre era a bordo, è stato portato all'ospedale dalla vettura.

Joshua Neally di Springfield nel Missouri è stato salvato dal Tesla Autopilot. Mentre era alla guida della sua Tesla Model X, è stato colto da un’embolia polmonare.

In quel momento viaggiava in autostrada con l’Autopilot inserito e per via del traffico intenso, ha preferito affidarsi alla guida semi autonoma invece di chiamare l’ambulanza. La Model X ha così trasportato il proprietario per 30 km, fino alla rampa d’ingresso dell’ospedale, lasciando all’uomo in fin di vita il solo compito di sterzare all’interno del centro medico.

In questo modo i medici hanno potuto soccorrere il trentasettenne, salvandogli la vita. Questa vicenda riapre la discussione sull’efficacia dei sistemi di guida autonoma e la loro capacità di salvare vite umane. Una tecnologia in grado di ridurre gli incidenti, o come in questo caso, di ridurre le tempistiche di soccorso, agevolando l’intervento dei soccorsi.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI