USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Volkswagen Polo: a Carnevale torna la versione Harlequin

In vista delle prossime festività di Carnevale il Gruppo Volkswagen ha pensato di riproporre una speciale versione della Polo che uscì per la prima volta nel 1995, la Arlecchino dipinta con tanti colori tutti differenti

Chi adora tutto ciò che è fuori dall’ordinario sicuramente apprezzerà l’iniziativa per Carnevale pensata dal Gruppo Volkswagen: più di 25 anni fa, infatti, la Casa tedesca fece debuttare sul mercato la mitica “Polo Harlequin“, versione speciale prodotta in oltre 3.800 esemplari e che a breve farà il suo ritorno con una “one-off” basata sull’ultima generazione della citycar realizzata in quel di Wolfsburg. Rispetto alla sua antenata, però, non verrà destinata alla produzione, ma sarà un pezzo unico proprio in omaggio della MK3 del 1995.

Anche quest’ultima, in origine, non avrebbe dovuto essere lanciata sul mercato in quegli stravaganti colori che hanno caratterizzato la versione Arlecchino: di queste il Gruppo Volkswagen, infatti, ne assemblò inizialmente solo 20, ottenute dalle varie combinazioni delle tonalità prescelte (Chagall Blue, Ginster Yellow, Pistachio Green e Tornado Red) che volevano richiamare il “sistema Baukasten” con il quale si definì l’impostazione degli stabilimenti produttivi del marchio teutonico.

Volkswagen Polo Harlekin 2021

Questo sistema andò fondamentalmente a creare quattro aree all’interno delle fabbriche, ciascuna contraddistinta da un colore diverso: il blu per la meccanica della Polo, il giallo per la sua dotazione, il rosso per gli optional e il verde per la verniciatura della carrozzeria. Le venti automobili che risultarono dalle diverse combinazioni tra le quattro aree richiamavano quindi il concetto di intercambiabilità dei pannelli della vettura – già visto in precedenza sul mitico Maggiolino – e dovevano servire inizialmente per pubblicizzare il nuovo format dell’azienda di Wolfsburg. Per questo scopo furono spedite nei più importanti concessionari del Paese in veste di “show-car”, un ruolo che andò subito stretto perchè riscossero un tale consenso da parte del pubblico che spinse Volkswagen a produrle in una piccola serie di oltre 3.800 unità.

L’operazione si dimostrò un successo e portò sulle strade quelle simpatiche Polo “Arlecchino” rese tali grazie alla loro alternanza di colori vivaci sia per la carrozzeria che per l’abitacolo, contraddistinto dai quattro colori di base per i rivestimenti dei sedili e del volante. All’esterno, inoltre, la Harlequin si poteva distinguere anche per le frecce di colore bianco all’anteriore e i gruppi ottici oscurati al posteriore, dove in più trovò posto il logo dedicato sul portellone. Per quanto riguarda la Polo Harlequin di oggi, invece, confermiamo che sarà una serie speciale a unico esemplare voluto come semplice esercizio di stile: chissà quanti la comprerebbero se entrasse veramente in produzione…

Volkswagen Polo Harlekin 2021

TUTTO SU Volkswagen Polo
Articoli più letti
RUOTE IN RETE