Corvette C7.R

La Corvette C7.R è presente anche al Salone di New York 2014. Presenta lo stesso telaio in alluminio spaceframe della Z06, costruito come quello destinato ai modelli di serie e monta un 5.5 V8 aspirato

La Corvette C7.R, ultima erede di una lunga stirpe di modelli da corsa, dopo il debutto a Detroit 2014 è presente a anche al Salone dell’auto Ginevra 2014. Già pronta per la 24 Ore di Daytona e successivamente per la 24 di Le Mans, la C7.R presenta lo stesso telaio in alluminio spaceframe della Z06, costruito come quello destinato ai modelli di serie.

La struttura del modello da competizione è più rigida del 40%, rispetto a quella della C6.R,  e prevede il ritorno dell’iniezione diretta.

L’aerodinamica della Corvette C7.R è stata sviluppata a partire da quella della Stingray stradale. C’è l’abbandono dei due condotti Naca per il raffreddamento che adottava la C6.R, sostituiti da nuove aperture nella parte posteriore delle fiancate che raccolgono aria fresca per il blocco cambio-differenziale. Altra novità, è stata poi tenuta in considerazione la qualità del flusso in arrivo sull’ala posteriore, con l’introduzione di una nuova presa d’aria per il radiatore sul cofano motore.

Il motore della Corvette C7.R

Sulla C7.R è stato montato il 5.5 V8 aspirato della C6.R, che rispetta i limiti di cilindrata imposti dal regolamento e il divieto di sovralimentazione.

ARTICOLI CORRELATI