Ferrari F40 LM: icona delle 24 Ore di Le Mans all’asta

RM Sotheby's mette all'asta una delle 19 Ferrari F40 LM: l'auto ha corso due 24 Ore di Le Mans, eroga 700CV e trova motivo d'essere nella definizione 'opera d'arte'. Prezzo attorno ai 5 milioni di euro

RM Sotheby’s sa esattamente come mantenere la sua nomea di casa d’aste fuori dal mondo. L’auto presentata il 6 febbraio è una Ferrari F40 LM, ovvero uno dei pezzi più pregiati d’ingegneria motoristica globale. È la rappresentazione del genio italiano, di un periodo d’oro per le competizioni e, soprattutto, un ritratto alla passione. La Ferrari F40 è amata dai collezionisti per la sua brutale purezza. Questa variante costruita per correre in pista ne è l’esaltazione naturale, il livello successivo. Difficile raccontarne segreti tecnici, finezze e peculiarità quando si ha davanti un progetto simile. Fortunatamente le immagini riescono a parlare bene anche da sole.

Ferrari F40 LM: Storia di un Mito

Nel 1987, Ferrari celebrò il proprio 40° Anniversario e, per l’occasione, presentò la più pura tra le sportive stradali. La F40, biturbo da 471CV, sviluppata grazie ai componenti della 288 GTPO Evoluzione impiegata nel Gruppo B.

Non fu una sorpresa quindi quando due anni più tardi, nel 1989, su richiesta dell’importatore francese Ferrari Charles Pozzi, da Maranello arrivò la F40 LM. La sigla chiaramente simboleggia Le Mans, in quanto Pozzi voleva una vettura all’altezza della celebre 24 Ore. 

Lo sviluppo venne affidato a Michelotto Automobili, Padova,  che ne costruì 19 esemplari prima di mettersi al lavoro per le 18 F40 GT da impiegare nel Campionato Italiano Turismo.

La variante Le Mans era del tutto priva di compromessi. La potenza, già esuberante nel modello di serie, superava ora i 700CV, grazie (anche) alla lavorazione delle turbine e ad un modulo d’iniezione Weber-Marelli. Nella variante base, i 700CV erano destinati a proiettare oltre i 360Km/h  una vettura pesante appena 1.050Kg. Inutile dire che preparazioni in cui correre

Il modello in vendita, telaio 74045, è forse il più prestigioso tra i pochissimi esemplari a disposizione. L’auto infatti ha corso due volte la 24 Ore di Le Mans, oltre a competizioni sparse per il mondo da Suzuka agli Stati Uniti.

Metallo e Leggenda

L’ultimo proprietario l’ha acquistata nel 2008 e la cede comprensiva di trasmissione originale ed un set di pneumatici nuovi. Non che la cosa abbia importanza quando andate a spendere circa 5 milioni di euro per un’automobile, prezzo stimato dagli esperti per questa F40 LM.

L’auto potrebbe essere utilizzata -ammesso e non concesso che abbiate l’incoscienza di usarla in gara- per entrare nel Club GT Competizioni, il nuovo programma ufficiale Ferrari per le corse d’epoca. Altrimenti potreste limitarvi ad acquistare una casa più grande per i premi che questa splendida vettura potrebbe concedervi tra concorsi d’eleganza ed altri riconoscimenti.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE