Lexus NX presentazione ufficiale del SUV compatto di lusso

Il luxury brand di Toyota punta ai grandi numeri con un SUV compatto, Lexus NX, rifinito, elegante, tecnologico, green e, soprattutto, dalla personalità ricercata, anche in versione Hybrid. La commercializzazione comincerà dopo l’estate ed il prezzo base si dovrebbe aggirare sui 40.000 euro

Se fino a qualche anno fa erano tre compagnie a contendersi la leadership di vendita, nel settore del lusso, ultimamente abbiamo visto che, vendita dopo vendita, la giapponese Lexus ha trasformato quel trio in un quartetto. In questo processo di recupero, operato da Lexus, un buon contributo l’ha fornito la Gran Bretagna, che attualmente rappresenta il mercato più forte per il luxury brand della Toyota, in Europa e che quindi è stata scelta come palco per la prima presa di contatto con il nuovo Suv compatto Lexus NX, da poco presentato al salone di Pechino.

L’NX rappresenta il veicolo con cui la Lexus punta al grande pubblico, un pubblico alla ricerca di qualità, praticità, comfort, rifiniture di alto livello, una grande versatilità e, soprattutto, un design elegante, sportivo e moderno che si differenzi da quanto finora visto fare ai tedeschi. Ci si aspetta che l’NX possa essere il mezzo di punta della gamma Lexus, che arrivi a vendere sulle 25.000 unità in Europa, di cui 2.000 in Italia. Numeri ambiziosi, che si possono riuscire a fare solo presentando un prodotto ben studiato e curato.

La linea è effettivamente filante e sportiva, nasconde il reale volume del veicolo e presenta un design deciso ed originale, sia nell’insieme che in ogni sua parte. Interessanti alcuni particolari, come la carrozzeria a strati sovrapposti in prossimità della grande griglia frontale o i gruppi ottici interamente a led, con le frecce e le luci di posizione che sembrano quasi uno dei famosi “tagli” di Fontana. La cura ai dettagli e l’attenzione alle esigenze degli automobilisti più esigenti, sono effettivamente degne di un brand premium. Lo si nota ad esempio nei gruppi ottici posteriori che, sebbene si compongano di due parti divise dal profilo del portabagagli, mostrano la luce degli stop come fosse un tutt’uno.

 

Così come la possibilità di ricaricare lo smartphone semplicemente alloggiandolo nel bracciolo anteriore, o dal fatto che si possano aprire e chiudere le portiere centralizzate semplicemente spingendo il bottone della maniglia, tanto quella del conducente, tanto quelle posteriori, come spesso vorrebbe chi fa scendere i figli per ultimi. A proposito delle maniglie, non troverete nessuna antiestetica fessura dove infilare la chiave, qualora si scaricasse la batteria del telecomando/transponder: perfino quella è stata nascosta per non rovinare l’integrità delle linee dell’auto.

I comandi delle luci nell’abitacolo non si premono, si sfiorano; i sedili posteriori, nelle versioni con sedili elettrici, si possono regolare dalla postazione del guidatore, dal sedile stesso o dal portabagagli. A proposito dello spazio di carico, qui troviamo un ampio vano a botola in cui stivare un grosso trolley (o due sacche da golf come si dovrebbe dire per macchine di questa portata), senza diminuire la capienza del portabagli. Da questo punto di vista, sembra fin da subito una macchina destinata ad accogliere persone esigenti, in fatto di comfort, ma, essendo una Lexus, è evidente che si cerchi di soddisfare anche il desiderio di avere bassi consumi ed emissioni, una delle specialità della casa nipponica.

Sarà infatti prevista una motorizzazione da 2 litri benzina, turbo, la NX200t, capace di erogare fino a 238 cavalli, ma l’attenzione va alla motorizzazione ibrida, vero punto distintivo della Lexus. La NX300h dispone quindi di un motore benzina da 2,5 litri a ciclo Atkinson coadiuvato da un motore elettrico ed è capace di erogare fino a 197 cavalli, con un consumo di 5,2 litri/100 km ed emissioni di CO2 inferiori ai 120 g/km. Altro punto distintivo della casa giapponese è senza dubbio l’elettronica, come testimonia il sistema ACC (Automatic Cruise Control). Grazie infatti ad un radar posto dietro il logo frontale, l’auto “aggancia” quella che la precede ed in automatico gestisce frenata ed accelerazione per mantenere velocità e distanza adeguate.

Ad un primo sguardo la Lexus NX sembra effettivamente avere le caratteristiche per andare a conquistarsi un’ampia fetta di mercato in un segmento crescente come quello dei SUV compatti. Non l’abbiamo ancora potuta provare, questo era solo un primo assaggio, quindi bisognerà pazientare ancora un po’ per poter saggiare i motori e la tecnica della NX. La commercializzazione, infatti, comincerà dopo l’estate, il prezzo base si dovrebbe aggirare sui 40.000 €, ma se foste alla ricerca di un SUV compatto rifinito e lussuoso, ma che soprattutto si distingua per design e personalità da tutti quelli già visti e voleste essere uno dei primi a sfoggiare una NX, allora potreste già prenotarla.

ARTICOLI CORRELATI