USATA
NUOVA
PEUGEOT

Mini Coupé

Svelata a Francoforte la Mini Coupé. Diverse le versioni disponibili con la versione top di gamma rappresentata dalla John Cooper Works Coupé da 211 CV. Piccola ma efficace rivale di Audi TT e Volkswagen Scirocco

Mini Coupé
Mini Coupé è la prima due posti dell’attuale gamma di modelli del marchio inglese del gruppo BMW: ha debuttato nella versione finale al Salone di Francoforte 2011. Con la Coupé, Mini arricchisce la varietà di modelli (è il modello numero cinque della gamma) e contribuisce al divertimento di guida nel segmento delle automobili compatte, grazie anche alla selezione dei motori, alla taratura dell’assetto, alla ripartizione dei pesi ed alle caratteristiche di aerodinamica, impostati per offrire una performance ottimale.
Obiettivo di Mini Coupé è quello di entusiasmare con la massima agilità e le migliori prestazioni di guida di tutti i modelli del brand.
Il gruppo dei tecnici che ha lavorato al progetto a cercato di esprimere il concetto di vettura due posti con coerenza sia al design esterno che interno.
Ma grazie anche al cofano posteriore ad ampia apertura e ad bagagliaio da 280 litri di capacità di carico, Mini Coupé dimostra la sua versatilità anche nel traffico di tutti i giorni, nel trasporto di attrezzatura sportiva e per il tempo libero e nei viaggi in due.

Design indipendente e stile inconfondibile della Mini Coupé
La Mini Coupé è il primo modello del marchio con una scocca disegnata nel three-box-design e un bagagliaio particolarmente marcato. La sua personalità sportiva si manifesta anche nel profilo basso e nel tetto a casco dalle linee espressive.
Il tetto della Mini Coupé con ampie superfici vetrate viene verniciato di serie in un colore di contrasto.
La Mini Coupé produce il suo insuperabile gokart-feeling soprattutto grazie alla taratura particolare della tecnica dell’assetto. La tipica trazione anteriore Mini, gli ammortizzatori del tipo McPherson sull’asse anteriore, l’asse posteriore multilink, dei freni potenti e il servosterzo elettromeccanico garantiscono un’agilità entusiasmante. Come optional viene offerto anche un assetto sportivo che si distingue per una linea caratteristica degli ammortizzatori più rigida e barre stabilizzatrici più robuste. Per una taratura estremamente sportiva, orientata alla competizione, il programma di accessori include anche un assetto John Cooper Works. La Mini Coupé è equipaggiata di serie con la regolazione della stabilità di guida DSC (Dynamic Stability Control); una maggiore sicurezza sui fondi bagnati e uno stile più sportivo nella guida dinamica in curva li assicura la modalità di trazione DTC (Dynamic Traction Control) con EDLC (Electronic Differential Lock Control), a bordo di serie nella Mini John Cooper Works Coupé e fornibile come optional per tutti gli altri modelli.

Dimensioni della Mini Coupé
La due posti misura 3.734 millimetri di lunghezza (Mini Cooper Coupé: 3.728 millimetri), 1.683 millimetri di larghezza e 1.384 millimetri di altezza (Mini Cooper Coupé: 1.378 millimetri) . La lunghezza esterna, la larghezza e il passo (2.467 millimetri) sono quasi identici a quelli della Mini, mentre l’altezza della carrozzeria è nettamente inferiore.All’interno, il carattere particolare della due posti viene sottolineato da geometrie ellissoidali ricavate nel cielo del tetto che ottimizzano lo spazio per la testa di guidatore e passeggero. In aggiunta, la Mini Coupé è dotata di una vaschetta posteriore portaoggetti bipartita, dalla forma tridimensionale.

Motori della Mini Coupé
Per la Mini Coupé sono disponibili i più potenti motori a benzina e diesel della gamma di motorizzazioni del marchio. La tecnologia di propulsione si basa sull’eccellente know-how nel campo dello sviluppo del BMW Group e offre una tipica combinazione Mini di erogazione lineare di potenza e di efficienza esemplare. L’arco di potenza si estende dalla Mini Coupé (90 kW/122 CV) alla Mini Cooper SD Coupé (105 kW/143 CV), alla Mini Cooper S Coupé (135 kW/184 CV) fino ai 155 kW/211 CV della Mini John Cooper Works Coupé, modello sportivo top di gamma. In alternativa al cambio manuale a sei rapporti, per i modelli Mini Cooper Coupé, Mini Cooper S Coupé e Mini Cooper SD Coupé viene offerto come optional un cambio automatico a sei rapporti.

Sicurezza a bordo della Mini Coupé
Analogamente alla tecnica di assetto, nella Mini Coupé anche l’architettura della scocca e l’equilibrio delle masse sono orientati con coerenza per offrire il massimo divertimento di guida. Delle innovative misure di protezione dei pedoni e interventi di ottimizzazione della rigidità della scocca determinano un equilibrio dei pesi leggermente spostato in avanti che influenza positivamente la trazione anteriore della Mini Coupé. Agilità e sicurezza vengono favorite anche dall’aumento della rigidità torsionale, risultante da una una serie d’interventi di rinforzo della struttura.A velocità superiori, il convogliamento del flusso dell’aria viene ottimizzato dal un parabrezza fortemente inclinato, dal profilo basso e dallo spoiler del tetto integrato e da uno spoiler posteriore attivo. Lo spoiler posteriore attivo, utilizzato per la prima volta in una Mini, è integrato nel cofano posteriore ed esce automaticamente a una velocità di 80 km/h. Lo spoiler provvede a un equilibrio aerodinamico ottimizzato tra l’asse anteriore e quello posteriore. Alla velocità massima lo spoiler posteriore attivo genera una deportanza supplementare di circa 40 chilogrammi. Inoltre, la Mini John Cooper Works Coupé è dotata di serie del kit di aerodinamica John Cooper Works.L’equipaggiamento di sicurezza di serie della Mini Coupé include airbag frontali, airbag laterali per la testa e il torace inseriti nelle fiancate esterne degli schienali dei sedili anteriori, delle cinture automatiche a tre punti con limitatori di sforzo, dei tendicintura e un indicatore avaria pneumatici.

Equipaggiamenti della Mini Coupé
La tipica varietà Mini nel programma delle vernici esterne, dei colori degli interni, delle varianti di rivestimenti dei sedili e di allestimento, così come numerosi optional specifici di ogni singolo modello, creano un’offerta unica di personalizzazione della Mini Coupé. Il carattere premium viene sottolineato dal ricco equipaggiamento di serie, che comprende per esempio la servoassistenza funzionante in dipendenza della velocità, specchietti retrovisori esterni regolabili elettricamente, Park Distance Control, sedili regolabili in altezza, impianto di climatizzazione (Mini Cooper S Coupé, Mini Cooper SD Coupé, Mini John Cooper Works Coupé), un sistema audio con CD-player in grado di riprodurre anche il formato MP3 e un connettore AUX-In. Come optional sono ordinabili le sedi dei proiettori nere, la luce allo xeno, l’Adaptive Light Control, il Comfort Access, il climatizzatore automatico, gli specchietti retrovisori esterni ed interno autoanabbaglianti, un pacchetto portaoggetti, la predisposizione del sistema di trasporto posteriore e un pacchetto John Cooper Works, così come numerosi optional esclusivi del programma Mini Yours.Unica nel segmento delle vetture compatte è l’offerta di sistemi di entertainment e di comunicazione che prevede per esempio altoparlanti HiFi Harman Kardon, la predisposizione Bluetooth per il telefono cellulare e l’interfaccia audio USB. In combinazione la radio Mini Visual Boost o con il sistema di navigazione Mini, Mini Connected mette a disposizione le funzioni webradio, la ricerca locale di Google e Google Send to Car, la ricezione di RSS newsfeed e l’utilizzo di Facebook e Twitter a bordo.

Mini Coupé Made in England
La Mini Coupé sottolinea il proprio legame con la famosa storia sportiva del marchio anche attraverso le proprie origini britanniche. La nuova Mini Coupé viene prodotta nello stabilimento Mini di Oxford insieme alla Mini, alla Mini Clubman e alla Mini Cabrio. Sia lo stabilimento di assemblaggio di Oxford che lo stabilimento di presse di Swindon che la fabbrica di motori di Hams Hall, nelle vicinanze di Birmingham, diventano sempre più importanti per il BMW Group. L’avvio della produzione della Mini Coupé è legato a un ulteriore potenziamento delle capacità produttive, necessario anche in conseguenza all’ ampliamento della gamma di modelli Mini. Nei prossimi tre anni il BMW Group investirà nella patria della Mini circa 500 milioni di lire sterline nel otenziamento e nella modernizzazione degli stabilimenti produttivi. Già oggi Mini è il terzo produttore di automobili della Gran Bretagna.

ARTICOLI CORRELATI
PEUGEOT
PEUGEOT
TUTTO SU Mini Coupè
Nuova Opel Corsa

Nuova Opel Corsa

da 139€ mese

Opel Crossland X

Opel Crossland X

da 139€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 169€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Opel Grandland X

Opel Grandland X

da 289€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

info ADV