Nuova Volkswagen Scirocco ABT

Inedita versione tunizzata dal celebre preparatore della casa Volkswagen e Audi ABT. Un incremento di potenza notevole e un body-kit ancora più sportivo non stravolgono l’essenza della nuova sportiva tedesca.

Volkswagen Scirocco ABT. Dalle dichiarazioni riportate da Hans-Juergen, manager della ABT, è stato un vero onore elaborare e preparare la nuova scirocco, dopo ben 25 anni dalla prima generazione di questa Volkswagen. Il lavoro sapiente e la passione del preparatore e dei tecnici si coglie non appena si vedono le immagini della nuova sportiva. Cosa comprende però tutto il kit? È stata rivista tutta la parte estetica, chiaramente, e anche sospensioni e cerchi disponibili in tre diverse dimensioni. I motori sottoposti alla cura anabolizzante sono invece il 1.4 TSI, 2.0 TSI e 2.0 TDI. I tecnici ABT sono riusciti comunque a mantenere un feeling agile e dinamico caratteristico della Scirocco, nonostante le dimensioni oversize del body-kit, caratterizzato da ampie prese d’aria e griglie a nido d’ape. Per la calandra anteriore è stato dato ampio spazio alla griglia, con le più ridotte doppie prese d’aria laterali che inglobano fendinebbia e segnalatori di direzione. Ai lati invece le minigonne sono caratterizzate da “branchie” triple poste in prossimità dei passaruota posteriori maggiorati. Ben inserito e non particolarmente vistoso l’alettone inserito sopra i fari posteriori mentre completano la modifica quattro scarichi sportivi posti verticalmente in coppia. Per quanto riguarda i potenziamenti dei motori, si va dai 200 Cv del 1.4 TSI (invece di 140) fino ai 240 Cv del 2.0 TDI, che vedono un incremento di 40 puledri in più. Da ricordare poi il gruppo frenante che monta dischi da 345 mm.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI