Opel Astra Facelift

Il visagista tedesco al lavoro e la potrete ammirare a Bologna!

Opel Astra Facelift. Avrete ormai compreso quanto siano rigide le regole del mercato automobilistico, specie quelle che comandano la “vita” di un modello. Presentazione, facelift leggero a metà carriera e modello nuovo: questo è l’iter assodato, nella maggior parte dei casi in forma “3+3” intesi come anni delle succitate tappe evolutive. Non sfugge a questa logica nemmeno Opel Astra, uno dei modelli che più ha saputo contrastare il dominio di Golf nel segmento C. Le sue qualità indiscusse sono, fondamentalmente, una veste estetica accattivante e personale, motori appetibili sia a benzina che turbodiesel ed un listino piuttosto invitante specie se rapportato alla dotazione di serie.
I cambiamenti rasentano l’impercettibile, a tutta conferma dell’attualità stilistica di Opel Astra. Giudizio confermato dall’apprezzamento degli automobilisti.
Barba e capelli Le immagini disponibili ci permettono di individuare i lievi aggiornamenti applicati al frontale di Astra. Un compito difficile, vista l’entità modesta delle modifiche: per facilitare anche il vostro compito, vi proponiamo un parallelo fotografico fra i due modelli che potete apprezzare nella nostra fotogallery.
Sostanzialmente, si nota un nuovo design delle prese d’aria inferiori, ora più affusolate verso la zona centrale. Anche la calandra beneficia di nuovi profili argentati, mentre la listella cromata che integra lo stemma Opel presenta ora dei restringimenti verso l’esterno che si ricollegano al motivo a “V” del cofano. Anche gli interni vengono modificati in alcuni materiali ed accostamenti, mantenedo comunque l’impostazione razionale e moderna di Astra.
I motori Elogiavamo poco fa la completezza della gamma motori di Opel Astra, ed a quanto pare il nostro giudizio è destinato a migliorare ulteriormente. La gamma benzina beneficerà infatti di un nuovo 1.600 turbocompresso da 180 cavalli, mentre i meno esigenti potranno comunque optare per una moderna versione aspirata da 155 cavalli. Sul fronte diesel, iniezione di potenza per i due CDTI da 1.7 litri: da 90 a 110 cavalli e da 100 a 125 cavalli, con un incremento rispettivo della coppia di 20 e 40 Nm.

ARTICOLI CORRELATI